Home Sicurezza ed edilizia scolastica La scuola elementare di Dubai è futuristica

La scuola elementare di Dubai è futuristica

CONDIVIDI

Una rivista di Architettura illustra la scuola di Dubai, situata all’interno di Sport City. E’ la Victory Heights, una scuola primaria distesa su una superficie di 1,5 acri.

La richiesta del cliente era quella di una scuola favorevole allo sviluppo evolutivo di un bambino – quasi come un detonare che spigasse ad agire, esplorare, scoprire, inventare e, soprattutto, essere curiosi. Il progetto  quindi si manifesta in un’entità organica, quasi come un piccolo borgo per bambini.

Icotea

Piuttosto che esemplificare la tipologia di un quadrilatero accademico, le funzioni della scuola sono disposte come cluster legati insieme intorno diversi “baccelli” di interazione. Il complesso comprende un’ala per scuola elementare, una per l’asilo, e aree ricreative e di amministrazione. Attraverso questa distribuzione più ampia in due ali separate, emerge un cortile centrale in cui i bambini di diverse fasce di età possono convergere, interagire e giocare con gli altri.

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 Il progetto ha preso forma come risposta al difficile clima di Dubai giustapposto con spazi ed elementi che celebrano l’infanzia.

Il colore ha svolto un ruolo essenziale per dare alla scuola un senso di giocosità e leggerezza. I colori primari dalle grandi campiture, che coprono le pareti di vetro dei piani terra, i tendoni e nel parco giochi, sono stati utilizzati per definire il carattere della scuola.

Le facciate in pietra a Victory Heights prendono spunto dalle dune di sabbia in movimento del deserto, con il contrappunto dei colori primari alle  finestre. Il gioco delle finestre offre un rapporto visivo con l’esterno per i bambini nelle aule e un momento di pausa dalla prevedibilità del patrimonio immobiliare circostante.

Gli interni sono sottolineati con il colore e con abbondanza di luce naturale, essenziale per stimolare la fantasia delle giovani menti. La sovrapposizione dei cluster è orchestrata in modo da consentire il massimo irraggiamneto di luce naturale nelle aule, e forniscono anche sbalzi che agiscono come dispositivi ombreggianti naturali. In un’ala, la sovrapposizione fornisce un lucernario, e nell’altra, l’ombreggiatura. Entrambe queste ali sono collegate attraverso un ponte centrale che attraversa il piano superiore.

I mashrabiya tradizionali dai noti motivi geometrici islamici fiancheggiano i lati di questo ponte, e anche la scala centrale che collega i due piani. Il contrasto creato dai colori delle finestre, il parco giochi, e le tettoie è bilanciato da tali elementi. 

Al centro di questa scuola primaria sono le aule. La maggior parte di queste sono stati disposti in modo da essere organizzate su due piani intorno a spazi per lo più lineari. L’apprendimento è una risorsa illimitata, e non dovrebbe essere limitata da vincoli spaziali. L’apprendimento dovrebbe essere senza soluzione di continuità, e per questo motivo gli spazi comuni che collegano i diversi cluster a Victory Heights sono stati progettati per agire come un’estensione delle aule.