Home Attualità La tua guida al visto per studiare negli USA e visitare il...

La tua guida al visto per studiare negli USA e visitare il Nord America

CONDIVIDI

Studiare all’estero è un’esperienza che ti cambia la vita. Ti permette di sviluppare autostima e ampliare i tuoi orizzonti, oltre ovviamente a migliorare le competenze linguistiche e a fare nuove conoscenze. Frequentare un semestre o più negli Stati Uniti è molto utile anche per la vita professionale: i datori di lavoro spesso apprezzano molto un’esperienza all’estero sul CV. Tuttavia, a volte è necessario un visto, e il processo richiede un pò di preparazione. Leggi se puoi richiedere un ESTA o se nel tuo caso serve richiedere un visto USA per andare a studiare negli Stati Uniti d’America

Il visto USA per studenti

I cittadini italiani devono ottenere un visto USA per poter studiare negli Stati Uniti. Esistono diversi tipi di visti per studenti: F se si desidera studiare a tempo pieno in un programma universitario, M se si desidera intraprendere studi non-accademici o professionali e J se si prevede di rimanere solo per uno o due semestri. Per ottenere il visto, è necessario presentare domanda a una scuola che partecipa al SEVP (Student and Exchange Visitor Program). Una volta ammesso/a, la scuola ti invierà un modulo (I-20 o DS-2019) e tutte le informazioni relative al tuo programma. Dopo averlo ricevuto, dovrai pagare online la tassa SEVIS I-901 e completare il modulo DS-160. Non dimenticare di stampare le pagine di conferma, perché dovrai portarle con te al colloquio all’Ambasciata statunitense presso la quale dovrai fissare un appuntamento. Preparati bene per il colloquio, poiché sarà il fattore decisivo per la concessione del visto USA.

Icotea

Sono necessari i seguenti documenti:

  • Il tuo passaporto in corso di validità
  • Una tua foto tessera
  • La conferma di pagamento stampata
  • Il tuo modulo I-20 o DS-2019 in originale, compilato, datato e firmato
  • Documenti che certifichino la disponibilità economica a sostenere le spese durante il periodo di studio
  • Documenti relativi alla propria situazione sociale

Durante il colloquio dovrai rispondere a una serie di domande su cosa ti spinge a voler studiare nella scuola scelta e cosa intendi fare una volta terminato il programma. Dovrai dichiarare esplicitamente che non intendi rimanere negli Stati Uniti una volta terminati gli studi.

I luoghi d’interesse sulle coste degli USA

In base a dove svolgerai i tuoi studi, è bene informarsi sui vari posti da visitare nei dintorni. Sia sulla costa est, che inizia dalla “Grande Mela” e continua fino a Miami e poi conduce nel vivace sud, che sulla costa ovest, ricca di parchi nazionali, avrai l’imbarazzo della scelta.

New York è un punto fermo per chiunque voglia conoscere gli Stati Uniti: la “città che non dorme mai” offre così tante cose da fare che non basterebbe un anno intero. Dalla Statua della Libertà a Broadway, passando per Dumbo, Central Park e l’Empire State Building. Se avrai la fortuna di studiare qui, non ti annoierai mai.

Voglia di mare e relax? Miami è il posto perfetto per staccare per qualche giorno. Le sue più belle spiagge sono Sarasota Beach, sulla costa occidentale della Florida, e Key West, sulla punta meridionale. Potrai perfino avvistare i delfini!

Se punti invece alla costa ovest, potrai unire le visite ad alcuni dei parchi nazionali più belli al mondo alle sue città più interessanti.

San Francisco, nel nord della California, è una destinazione ideale sia per gli amanti della città che per i tipi sportivi. Dopo qualche giorno a zonzo tra l’isola di Alcatraz, con la sua famosa prigione, il vivace quartiere di Castro, il Golden Gate Bridge e la serena cittadina di Sausalito, potrai dirigerti al parco nazionale di Yosemite o più a sud verso Sequoia.

Nella parte nord dell’Oregon, poco lontano dallo stato di Washington, si trova Portland, meno famosa delle città californiane ma senz’altro viva e affascinante. Qui potrai intrattenerti nei numerosi musei, girare in bicicletta ed esplorare librerie indipendenti e micro-birrifici.

Chi si reca negli USA non per studiare ma per visitare i numerosi luoghi d’interesse del Paese, potrà usufruire dell’ESTA USA. Tutti i viaggiatori italiani che soddisfano i requisiti legati a questa autorizzazione di viaggio, infatti, possono usarla per un viaggio turistico. L’ESTA ha una validità di ben due anni e permette di rimanere nel Paese fino a 90 giorni consecutivi per visita. Dal momento che l’ESTA è più facile, economico e veloce da richiedere rispetto ai visti per gli USA, per viaggi con finalità alle quali questa autorizzazione di viaggio è adatta, l’ESTA è di solito la scelta migliore.

Una gita in Canada

Una volta negli USA, è bene approfittare di tutto il tempo che si ha a disposizione e, oltre a studiare, visitare il Paese il più possibile. E se hai in mente di studiare in uno degli stati del nord, il Canada potrebbe essere più vicino e accessibile di quello che pensi. Un viaggio in Canada vale la pena per la sua meravigliosa natura incontaminata, i parchi nazionali, molti dei quali Patrimonio dell’Umanità, e le vivaci città di ispirazione francese e inglese.

Se hai già ottenuto un visto USA per studiare all’università per qualche mese e hai intenzione di recarti in Canada, per esempio per raggiungere le cascate del Niagara dal vicino stato di New York, non ti servirà che un passaporto. Spostarsi in auto o autobus infatti non richiede l’obbligo di alcun documento extra. Sarai sottoposto a una serie di controlli da parte di funzionari frontalieri e dovrai compilare un modulo doganale che include il pagamento di una tassa. Se, invece, ti recherai in Canada in aereo, dovrai richiedere un’eTA Canada, un’autorizzazione digitale per il Canada simile all’ESTA per gli USA.

Per tutte le informazioni aggiornate su come ottenere un visto e partire per un periodo di studio negli USA, visita anche la pagina dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia.

PUBBLIREDAZIONALE