Home Attualità Le Olimpiadi delle idee: presentata l’edizione 2020 del Villaggio Rousseau (M5S)

Le Olimpiadi delle idee: presentata l’edizione 2020 del Villaggio Rousseau (M5S)

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Si è tenuta questa mattina, 21 luglio, in collegamento web, la presentazione del Villaggio Rousseau 2020- le Olimpiadi delle idee, il consueto appuntamento annuale del Movimento 5 stelle, che avrà luogo sabato 25 luglio, dalle 10.30 alle 19.30, e domenica 26, dalle 10.30 alle 18.30. Come l’evento di presentazione dell’iniziativa, anche l’edizione 2020 del Villaggio Rousseau sarà, per esigenze sanitarie, realizzato esclusivamente online.

La conferenza stampa

Alla conferenza stampa hanno partecipato mille iscritti. Sono intervenuti: Davide Casaleggio, presidente dell’Associazione Rousseau, Enrica Sabatini, responsabile ricerca e sviluppo dell’Associazione Rousseau e facilitatrice coordinamento e affari interni del Team del Futuro, Vito Crimi, capo politico del MoVimento 5 Stelle, Pietro Dettori, responsabile editoriale dell’Associazione Rousseau, Virginia Raggi, sindaco di Roma e Vincenzo Maurizio Santangelo, portavoce in Senato e referente Enti locali del MoVimento 5 Stelle.

Le novità del Villaggio Rousseau 2020 – le Olimpiadi delle idee

Una due giorni con un programma ricco di eventi, articolato in 10 aree, 32 sessioni di lavoro parallele, ben 38 ore di attività, su 3 sedi operative con 8 postazioni di videoregistrazione per tutti i relatori. Diversi gli spazi di partecipazione previsti, realizzati “grazie al contributo del Team del Futuro, oltre 200 persone che oggi sono l’organizzazione del movimento”- sottolinea nella presentazione dell’evento Davide Casaleggio- “Gli attori-continua il presidente- saranno i ministri, gli attivisti, gli iscritti, i cittadini che si confronteranno per costruire un nuovo valore, nuove idee e nuova spinta nel Movimento 5 Stelle”.  Questi gli spazi principali: lo Spazio TERRITORI, in cui si discuteranno e si individueranno soluzioni a problematiche locali attraverso 60 tavoli quotidiani dedicati, sperimentando la tecnica di lavoro di gruppo del World Cafè; lo Spazio INTERNAZIONALE,  per selezionare buone idee da portare, attraverso i portavoce del M5S, alla Conferenza sul futuro dell’Europa; lo Spazio GOVERNO,  in cui cinque ministri chiave (Lucia Azzolina, istruzione; Fabiana Dadone, P.A.; Luigi Di Maio, esteri; Paola Pisano, innovazione tecnologica; Nunzia Catalfo, lavoro) risponderanno alle domande poste dai partecipanti; lo Spazio FORMAZIONE CANDIDATI, riservato alla preparazione dei candidati alle elezioni amministrative e regionali di settembre; lo Spazio ATTIVISMO, il cui obiettivo è quello di promuovere la partecipazione attiva dei cittadini attraverso il racconto delle esperienze positive 5 Stelle; lo Spazio PARTECIPAZIONE, in cui  si potrà, ad esempio, partecipare, interagendo con i portavoce del movimento,  alla scrittura di proposte di legge o anche approfondire, attraverso il confronto con professionisti di settore, il tema della tutela legale degli attivisti; lo Spazio IDEE, in cui si raccoglieranno i contributi ideativi di tutti i partecipanti, con attenzione anche a quelle idee “ribelli”che consentono di disegnare il futuro con coraggio, “idee che possono rivoluzionare l’Italia – conclude Davide Casaleggio- e farla vivere a tutti noi in modo più bello e più entusiasmante” .

ICOTEA_19_dentro articolo

Tra le novità di quest’anno dell’evento che vede riunita la community pentastellata, dunque, l’organizzazione di vere e proprie classi virtuali impegnate in esercizi di cittadinanza attiva ma anche l’impiego di metodologie e tecniche innovative come le conversazioni informali del World Cafè o il Pecha Kucha (anche detto metodo 20X20), che prevede la presentazione di un argomento attraverso 20 immagini spiegate in 20 secondi di tempo ciascuna; o, ancora del Political Canvas, uno strumento che facilita la trasformazione delle idee in progetti. Insomma, un’esperienza formativa innovativa targata Movimento 5 Stelle che consente di sperimentare nuove opportunità rese disponibili dall’attuale rivoluzione digitale e di utilizzarle a vantaggio della cosa pubblica. “Il metodo partecipativo che noi abbiamo adottato nella nostra amministrazione– sottolinea il sindaco Virginia Raggi- è parte fondante del M5S, è il motivo per il quale il M5S nasce: partecipare alla gestione della cosa pubblica (…) Per questa edizione abbiamo deciso di lavorare su una scuola del III Municipio abbandonata da anni (…) ci piaceva l’idea di poterne discuterne con persone che possono dare nuovi spunti”.

Perché la denominazione “Olimpiadi delle idee”

Con il lavoro e l’impegno vogliamo formare cittadini competenti che possano incidere sulla vita della propria comunità “- si legge sulla piattaforma Rousseau nello spazio dedicato alla presentazione del Villaggio Rousseau 2020: un evento “innovativo, impegnativo e coinvolgente”, “luogo per fare squadra” e fare emergere la creatività,  “le idee ribelli che non trovano libero sfogo altrove”, mettendole al servizio dell’intera collettività nella gestione della cosa pubblica. Per partecipare, è necessario, come di consueto, iscriversi all’evento, prenotandosi sul portale Eventi di Rousseau.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese