Home Didattica Lezione attiva, un metodo per coinvolgere gli studenti

Lezione attiva, un metodo per coinvolgere gli studenti

CONDIVIDI
  • Credion

Chi è quell’insegnante che non sogna un coinvolgimento attivo e diretto degli alunni durante la lezione? Spesso in effetti ci si riesce, grazie al metodo del docente che riesce ad attivare un’attenzione ed una concentrazione molto proficua in termini di apprendimento.

La strada maestra per conseguire tale risultato, prevede come elementi centrali i metodi attivi. Stiamo parlando di interazioni dinamiche, piccole animazioni e mini role-playing, attivazioni del corpo, cooperative learning, tutte tecniche semplici che un insegnante può introdurre gradualmente nelle sue lezioni.

Icotea

L’insegnante che “attiva”, sollecitando parti diverse del cervello, alza il livello di attenzione e di curiosità al conoscere, stimola il sistema nervoso e riduce i momenti in cui la sola parola monocorde produce pensieri fluttuanti e vaghi. Mappe e tecniche del corso sono provenienti dalla psicologia sociale, dalla neurobiologia interpersonale e dalla pedagogia attiva.

I tre centri di attivazione

Per attivare concretamente il cervello degli studenti, possiamo dire che sono tre i centri di attivazione per rendere attivi gli studenti:

  • Attivare con la parola: Una parola circolare come enzima, perché? Prima regola, ridurre i monologhi
  • Attivare con le emozioni: Emozioni come forme primarie, perché? È fondamentale non esagerare con la razionalità
  • Attivare col corpo: Una miniera ricchissima e sottoutilizzata, perché? Evitare di stare sedentari e solo fermi

 

I dieci metodi attivi

Tuttavia. è bene specificare che non esiste un solo modo di attivare il cervello degli studenti allo scopo di renderli partecipi durante la lezione e migliorare l’apprendimento. infatti, possiamo rintracciare fino a 10 metodi attivi:

  • Lezione attiva, i tre passi nuvole-terreno-frutti
  • Tecniche non direttive
  • Giochi di ruolo e mini role-playing
  • Cooperative learning
  • Misure minimali per l’attivazione del corpo in classe
  • L’importanza di scrittura e disegni
  • Set di ascolto nella lezione
  • Caricare il cervello, tra concretezza, dubbi, curiosità
  • Il taccuino pratico dell’insegnante che attiva

Su questo tema, La Tecnica della Scuola, organizza un corso online, in modalità webinar, dal titolo: “La lezione attiva: metodi e tecniche per una didattica coinvolgente e partecipata” tenuto da Pino De Sario.

Saranno svolti 3 incontri webinar di 2 ore ciascuno per un totale di 6 ore
> Venerdì 3 maggio 2019 – Dalle 17.00 alle 19.00

> Lunedì 13 maggio 2019 – Dalle 17.00 alle 19.00
> Giovedì 30 maggio 2019 – Dalle 17.00 alle 19.00

 

PER TUTTE LE INFORMAZIONI SUL CORSO CONSULTA LA SCHEDA DEDICATA