Home Alunni Maturità 2020: anche il calendario Maya mette il bastone tra le ruote

Maturità 2020: anche il calendario Maya mette il bastone tra le ruote

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Oggi vogliamo evidenziare una nota di colore, fondata sulla superstizione, per sdrammatizzare una situazione molto delicata che crea ansia e preoccupazione in tutti gli attori della Maturità 2020.

Per farlo prenderemo spunto da quanto scritto in un articolo pubblicato su Il Fatto Quotidiano.

Nell’articolo si scrive: “Se questi primi 5 mesi e mezzo del 2020 vi sono sembrati già abbastanza pieni di eventi funesti, sappiate che il peggio potrebbe essere ancora in arrivo. Per la precisione settimana prossima, il 21 giugno 2020, data in cui secondo l’ultima rilettura del calendario Maya è prevista la fine del mondo. Proprio così, come riferisce l’Huffington Post, l’Apocalisse previsto nella mitologica profezia fatta dall’antico popolo Sudamericano non è datato 21 dicembre 2012 come teorizzato dai più, bensì 21 giugno 2020. A sostegno di questa tesi ci sarebbe un presunto errore di lettura del calendario gregoriano, introdotto nel 1582 per sostituire quello giuliano. Col cambio, sono stati “persi” alcuni giorni all’anno, 11 per la precisione, che sommati tra loro danno otto anni di scarto. “Secondo il calendario Giuliano, tecnicamente siamo adesso nel 2012″, ha scritto lo scienziato Paolo Tagaloguin in una serie di tweet poi eliminati.”

ICOTEA_19_dentro articolo

Dando per buono quanto scritto, e facendo leva su una elevata dose di superstizione (per chi ci crede), il 21 giugno 2020 siamo in pieno Esame di Stato. Una Maturità che la maggior parte degli insegnanti avrebbe voluto fare da remoto per evitare il rischio biologico da Coronavirus.

Insomma ora ci si mette contro anche il calendario Maya, bisogna ammettere che questa Maturità 2020 sia nata proprio sotto una brutta stella. Siamo sicuri che gli insegnanti siano lontani anni luce da queste superstizioni e continueranno il loro lavoro come sempre hanno fatto, ovvero con grande professionalità e abnegazione.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese