Home Alunni Maturità 2020, dal 9 settembre la sessione per i privatisti

Maturità 2020, dal 9 settembre la sessione per i privatisti

CONDIVIDI
webaccademia 2020

I candidati privatisti della maturità 2020 potranno sostenere l’esame di Stato il 9 settembre.

Come abbiamo riportato, il Ministero ha infatti pubblicato l’ordinanza ministeriale n. 41/2020 “Ordinanza concernente gli esami di idoneità, integrativi, preliminari e la sessione straordinaria dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2019/2020”.

In tal modo Viale Trastevere ha messo la parola fine alla questione degli esami preliminari e della sessione straordinaria della Maturità.

ICOTEA_19_dentro articolo

Sessione straordinaria degli esami del secondo ciclo

La sessione straordinaria degli esami di Stato 2020, per quanto riguarda il secondo ciclo avrà inizio il 9 settembre con l’avvio dei colloqui. Chi può partecipare alla sessione straordinaria?

  • i candidati interni di cui all’articolo 21 dell’Ordinanza esame di Stato secondo ciclo
  • tutti i candidati esterni che abbiano superato gli esami preliminari.

Bisogna evidenziare che l’O.M. 41 conferma quanto previsto all’articolo 1, comma 7, del Decreto legge in merito all’eventuale partecipazione con riserva alle prove di ammissione ai corsi di laurea a numero programmato, ad altre prove previste dalle università, dalle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica e da altre istituzioni di formazione superiore post-diploma per l’anno accademico 2020/2021, nonché a procedure concorsuali pubbliche, selezioni e procedure di abilitazione, per le quali sia richiesto il diploma di scuola secondaria di secondo grado. Pertanto, gli studenti che dovranno sostenere l’esame di stato 2020 nella sessione straordinaria, possono comunque partecipare alle prove d’ammissione presso le Università.

Le commissioni si insedieranno lunedì 7 settembre 2020, nella stessa composizione in cui hanno operato nella sessione ordinaria, presso gli istituti ove sono presenti candidati che hanno chiesto di sostenere gli esami nella sessione straordinaria e ove sono stati assegnati i candidati esterni da parte degli USR.

Esami di idoneità del secondo ciclo

Gli esami di idoneità nella scuola secondaria di secondo grado saranno svolti anch’essi in presenza, entro la data d’inizio della sessione straordinaria, che quest’anno è fissata per il 9 settembre.

Saranno i dirigenti scolastici a definire il calendario delle prove scritte e orali degli esami di idoneità e lo comunicheranno ai candidati in tempi utili per garantire loro adeguata conoscenza. Dovranno sostenere gli esami di idoneità:

  • i candidati esterni, al fine di accedere ad una classe di istituto secondario di secondo grado successiva alla prima (per la partecipazione agli esami di idoneità sono considerati candidati esterni anche coloro che cessino la frequenza prima del 15 marzo);
  • i candidati interni, che hanno conseguito la promozione nello scrutinio finale, al fine di accedere a una classe successiva a quella per cui possiedono il titolo di ammissione, purché iscritti alla classe prima della scuola secondaria di secondo grado da un numero di anni non inferiore a quello del corso normale di studi.

Esami integrativi nella scuola secondaria di secondo grado

Anche gli esami integrativi nella scuola secondaria di secondo grado saranno svolti anch’essi in presenza, entro la data d’inizio della sessione straordinaria, I dirigenti scolastici definiranno il calendario delle prove scritte e orali degli esami di idoneità e lo comunicheranno ai candidati in tempi utili per garantire loro adeguata conoscenza. Dovranno sostenere gli esami integrativi:

  • gli alunni ammessi alla classe successiva in sede di scrutinio finale, al fine di ottenere il passaggio a una classe corrispondente di un altro percorso, indirizzo, articolazione, opzione di scuola secondaria di secondo grado;
  • gli alunni non ammessi alla classe successiva in sede di scrutinio finale, al fine di ottenere il passaggio in una classe di un altro percorso, indirizzo, articolazione, opzione di scuola secondaria di secondo grado, corrispondente a quella frequentata con esito negativo.

Esami preliminari dei candidati esterni

L’ammissione dei candidati esterni agli esami di Stato è subordinata al superamento in presenza degli esami preliminari, le cui sessioni si svolgeranno secondo i calendari predisposti dalle singole istituzioni scolastiche, previa comunicazione al competente USR, anche in deroga al termine iniziale del 10 luglio 2020, purché resi noti ai candidati in tempi utili per garantire loro adeguata conoscenza dei calendari stessi.

 

L’ORDINANZA MINISTERIALE

Preparazione concorso ordinario inglese