Home Mobilità Mobilità 2021, quali sono le esigenze di famiglia e come vengono valutate?

Mobilità 2021, quali sono le esigenze di famiglia e come vengono valutate?

CONDIVIDI
  • Credion

Nelle domande di mobilità, oltre ai titoli culturali e ai servizi, è possibile indicare anche motivi legati alle esigenze di famiglia.

Tali esigenze devono essere documentate dall’aspirante alla mobilità in modo specifico a seconda della voce riguardante:

Icotea

Il ricongiungimento al coniuge

Per ricongiungimento al coniuge la tabella di valutazione prevede l’attribuzione di Punti 6.

Cosa s’intende per coniuge?

Con il termine coniuge s’intende, oltre al rapporto tra sposi, anche l’unione civile, la convivenza di fatto, il figlio referente unico che presta assistenza, il fratello o sorella conviventi di soggetto disabile in situazione di gravità.

Che cosa occorre per avere attribuiti i 6 punti di ricongiungimento al coniuge?

Una dichiarazione comprovante:

  • la residenza della persona cui si chiede di ricongiungersi.
  • il grado di parentela che intercorre tra il richiedente e la persona cui intende ricongiungersi.

Da quanto tempo il coniuge deve essere residente nel luogo richiesto dall’aspirante alla mobilità?

Il coniuge deve essere residente nel luogo richiesto dall’aspirante alla mobilitàalmeno tre mesi rispetto alla data di pubblicazione dell’O.M.

Quando non obbligatorio il limite dei tre mesi prima?

Il limite di tre mesi non è valido:

  •  nel caso in cui si chieda l’avvicinamento ai figli nati entro la scadenza della domanda di mobilità producendo un certificato di nascita;
  • Nel caso in cui si chieda il ricongiungimento al familiare destinato a nuova sede per motivi di lavoro nei tre mesi antecedenti alla data di emanazione della presente ordinanza producendo una dichiarazione del datore di lavoro.

Il figlio o i figli minorenni o maggiorenni

  • per ogni figlio di età inferiore a sei anni sono attribuiti Punti4
  • Per ogni figlio di età superiore ai 6 e inferiore ai 18 o superiore ai 18 anni totalmente o permanentemente inabile a proficuo lavoro sono attribuiti Punti 3.

Come si può documentare l’età del figlio?

Allegando un certificato di nascita o uno stato di famiglia, o una certificazione ai sensi delle disposizioni contenute nel DPR 445/2000.

Per la cura e l’assistenza di familiari minorati fisici, psichici o sensoriali, tossicodipendenti

Nei casi specifici di cui sopra la tabella di valutazione prevede l’attribuzione di Punti 6.

Per usufruire di tale punteggio, considerate le diverse situazioni, si consiglia di analizzare l’art. 4 punto 5 dell’O.M.  106 del 29 marzo 2021 dove non solo sono indicate le diverse situazioni ma anche cosa documentare e come documentarle.

SEGUI LA DIRETTA

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook