Home Attualità No ai test sierologici obbligatori per docenti e ATA: i lavoratori siano...

No ai test sierologici obbligatori per docenti e ATA: i lavoratori siano liberi di scegliere. Parte la raccolta firme

CONDIVIDI
  • Credion
Un nostro lettore, Matteo De Angelis, ci segnala una raccolta firme per eliminare l’obbligatorietà dei test sierologici e le vaccinazioni per il personale scolastico a partire da settembre.
Si chiede, infatti, la libertà di scelta su un tema molto delicato.
Inizia oggi la raccolta firme (si firma a questo link) riservata a tutti i professionisti della scuola (docenti, pedagogisti, psicologi, educatori, insegnanti e dirigenti scolastici, ecc.) per sottoscrivere la “LETTERA PER LA LIBERTÀ DI SCELTA SU TEST SIEROLOGICI E VACCINAZIONI A SCUOLA”.
L’iniziativa spontanea fa riferimento alle recenti dichiarazioni del Ministro Speranza:
“Ci saranno test sierologici sui lavoratori, molecolari sulla popolazione scolastica” – (occorre recuperare) “una relazione organica costante della prevenzione sanitaria con la scuola”; “Ho proposto alle Regioni che questo modello venga ripristinato”.
Oltre ad alcune dichiarazioni del sottosegretario all’istruzione Peppe De Cristofaro:
“Da settembre con il rientro in classe di tutti gli studenti dobbiamo inaugurare un nuovo rapporto tra istruzione e salute”; “La scuola può e deve diventare l’avamposto strategico per fare prevenzione e informazione.” “Ritengo importante e strategico riuscire a fare test seriologici a tutto il personale scolastico”.
“Diciamo SÌ ALLA LIBERTÀ DI SCELTA  e alla scuola che noi conoscevamo fino a pochi mesi fa. Una scuola e una società ossessionate dalla sicurezza rischiano di perdere di vista la cura della salute fisica e psicologica dei minori e dei cittadini più fragili. Vogliamo tornare a scuola, tra i banchi, con i nostri studenti, per far crescere i loro talenti, per aiutarli nel meraviglioso percorso che è la vita e per crescere con loro senza paura.”