Home Concorsi Nuovo concorso straordinario, chi lo supera formazione a proprie spese

Nuovo concorso straordinario, chi lo supera formazione a proprie spese

CONDIVIDI
  • Credion

“Chi supera il concorso straordinario, prima dell‘immissione in ruolo dovrà, a spese proprie, secondo il 9 bis dell’art 59 del Dl Sostegni bis convertito in legge, fare un corso di formazione mirato, riferito alla disciplina e alla metodologia di insegnamento. Fatto questo, dovrà svolgere e superare l’anno di prova per poi essere immesso in ruolo con contratto a tempo indeterminato”. Lo chiarisce l’esperto di normativa scolastica Lucio Ficara, nell’appuntamento della Tecnica della Scuola live del 22 settembre.

Nessun concorso straordinario per la primaria?

“I posti residuati rispetto ai quali si bandirà il nuovo concorso straordinario, sono quasi tutti della scuola secondaria, di primo e secondo grado”.

Icotea

“I 25mila posti della primaria infatti sono andati quasi tutti in ruolo, mentre il grosso dei posti vacanti, parliamo del 90%, sono riferiti alla scuola secondaria”.

“Il Ministero chiarirà il numero di posti e dove tali posti vengono messi a bando, il che significa – spiega l’esperto – che in alcune regioni per la primaria potrebbe non essere bandito alcun concorso straordinario. In quelle stesse regioni ci potranno essere in prevalenza posti per alcune classi di concorso particolarmente richieste come quelle Stem”.

Da dove nasce il concorso straordinario?

“Il nuovo concorso straordinario nasce dal Dl Sostegni bis convertito in legge. Nella legge 106 del 23 luglio 2021 entra infatti in conversione un nuovo comma, il 9 bis dell’articolo 59. Questo 9 bis introduce un nuovo concorso straordinario,” ci spiega sempre l’esperto.

A chi è riservato il concorso?

Lo straordinario sarà un concorso riservato ai docenti non entrati in ruolo nell’anno scolastico 2021/2022, che abbiano svolto un servizio nella scuola statale di almeno tre annualità anche non consecutive negli ultimi cinque anni scolastici.

Di questi tre anni, uno deve essere specifico nella classe di concorso per cui si concorre.

Ma quale tipo di prova è prevista per il concorso straordinario?

Il nuovo concorso straordinario sarà un concorso a prove, probabilmente computer based. Tuttavia “che tipo di prova non è ancora stato specificato – chiarisce Lucio Ficara – perché il comma 9 bis demanda al Ministero di fare un bando con decreto ministeriale o dirigenziale che chiarisca che tipo di prova sarà. Ad oggi sappiamo solo che si dovranno raggiungere 70 punti su 100 o 7 su 10 per superare la prova e poi a questo punteggio si aggiungerà quello dei titoli conseguiti entro la data del bando”.

“Queste due quote, cioè prova scritta disciplinare e titoli, daranno la graduatoria regionale di merito e diranno chi di coloro rispetto ai posti messi a bando avranno diritto al ruolo al primo settembre 2022″.

I posti a bando

I posti banditi per il concorso straordinario 2021 sono quelli residuati dalle immissioni in ruolo 2021/2022. I posti rimasti disponibili dopo le immissioni in ruolo dalla prima fascia GPS e dai relativi elenchi aggiuntivi sono 53.048, prevalentemente alla scuola secondaria di I e II grado.

Corsi di preparazione al concorso scuola

Per prepararti al concorso, segui il corso Guida alla normativa scolastica, come da ALLEGATO A del concorso ordinario per scuola secondaria.

Per prepararti al concorso, segui il corso Guida alla normativa scolastica, come da ALLEGATO A del concorso ordinario per scuola dell’infanzia e primaria.

Per prepararti sui temi pedagogico-didattici, il corso Conoscenze pedagogico-didattiche di base del docentescuola secondaria.

Per prepararti sui temi pedagogico-didattici, il corso Conoscenze pedagogico-didattiche di base del docentescuola infanzia e primaria.

Per prepararti sui temi della didattica digitale, il corso e-learning Nuove tendenze della didattica, tra digitale e innovazione, destinato a docenti di ogni ordine e grado.

Ambiti disciplinari

Per prepararsi in ambito disciplinare, area filosofica, classe di concorso A18, segui il corso Preparazione concorso ordinario Filosofia e Scienze umane, a cura di Angelo Morales.

Per prepararsi in ambito disciplinare, area filosofica classe di concorso A19, segui il corso Preparazione concorso ordinario Filosofia e Storia, a cura di Salvatore Di Stefano.

Per prepararti al concorso ordinario in ambito linguistico segui il corso Concorso ordinario Ingleseclasse di concorso A24, A25.