Home Attualità Obbligo vaccinale, Crisanti: “Dopo approvazione Pfizer, ipotesi più probabile”

Obbligo vaccinale, Crisanti: “Dopo approvazione Pfizer, ipotesi più probabile”

CONDIVIDI
  • Credion

L’obbligo di vaccinazione è un’ipotesi sempre più probabile. Specie dopo l’approvazione definitiva al vaccino Pfizer della Fda (Agenzia del Farmaco statunitense) per tutti i soggetti over 16. Ad affermarlo a ‘In Onda’ su La7 il professor Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’università di Padova. “Un vaccino approvato certifica che non ci sono rischi per le persone che si sottopongono alla vaccinazione e in qualche modo viene giustificato l’obbligo – ha dichiarato Crisanti – mi aspetto che nel giro di pochi giorni Ema e Aifa adottino lo stesso provvedimento dell’Fda”.

Sulla terza dose il professore dà una chiave diversa: “Se le varianti sono resistenti al vaccino, si possono fare 3 o 4 dosi ma il problema non cambia, bisognerebbe aggiornare il vaccino”.

Crisanti infine guarda anche all’autunno e a ciò che potrà accadere: “Ci sono tre fattori che ci diranno cosa succederà. La durata della protezione indotta dal vaccino, non c’è certezza ma si pensa possa durare 10-12 mesi. Poi la percentuale di persone vaccinate e infine l’emergere di varianti resistenti al vaccino”.