Home I lettori ci scrivono Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche: larga la partecipazione degli studenti siciliani

Olimpiadi di Lingue e Civiltà Classiche: larga la partecipazione degli studenti siciliani

CONDIVIDI
  • Credion

Per l’edizione 2014 la selezione degli studenti con specifici requisiti di partecipazione (frequenza dell’anno in corso con la media di otto decimi e con una valutazione non inferiore agli otto decimi in latino per tutti i licei e agli otto decimi in greco per il liceo classico) prevede l’ammissione alla gara nazionale con due modalità: classificarsi al primo posto in ciascuno dei Certamina selezionati dal Comitato dei Garanti per la Promozione della cultura classica presso il MIUR e vincere le selezioni delle Gare Regionali. Le Gare regionali, come previste dai bandi di ciascuno Ufficio Scolastico Regionale, si sono svolte giorno 7 marzo in contemporanea su tutto il territorio nazionale e con procedure di tipo concorsuale: plico telematico, sorveglianza e anonimato dei concorrenti. Le prove saranno corrette da un Comitato di valutazione composto da esperti in lingue classiche che individueranno le prove migliori da segnalare ai Comitati Olimpici Regionali presso le Direzioni scolastiche regionali. Alle Gare regionali hanno avuto accesso oltre settecento studenti dei licei italiani, dei quali ben centoventi concorrenti di istituzioni scolastiche siciliane, in prevalenza dei licei classici, tutti appassionati del mondo classico e delle sue lingue; passione che senza dubbio è nata fra i banchi di scuola dei licei siciliani, sostenuta da docenti che li sostengono e li guidano nei percorsi necessari per raggiungere risultati di eccellenza. Gli studenti si sono misurati con una delle tre tipologie di prove: la traduzione dal latino con commento di un testo di Livio, la traduzione dal greco con commento di un testo di Tucidide e la prova di civiltà con quesiti sulla voce tematica La Metamoforsi attraverso l’analisi di alcune immagini e di testi di Omero, Ovidio, Marino, Apuleio e Pavese. La Gara regionale in Sicilia si è svolta nelle due città di Catania e Palermo e grazie alla generosa ed attenta ospitalità dei Dirigenti scolastici e Docenti del Liceo Classico Mario Cutelli di Catania e del Liceo Classico Umberto I di Palermo tutti i concorrenti, provenienti da diverse province siciliane, hanno potuto partecipare regolarmente alla selezione attraverso le procedure curate dalla Direzione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia ed attuate dai componenti del Comitato olimpico regionale e dai due responsabili delle sedi di gara. L’auspicio è quello di avere dei vincitori della Sicilia alla gara nazionale che in ogni caso sarà una occasione di incontro fra studenti e docenti oltre che di approfondimento culturale sul mondo classico, sulle sue lingue e la sua storia.
Angela Longo
(referente Comitato Olimpico Regionale USR Sicilia)