Home Politica scolastica Patto per la scuola: si riparte, sindacati fiduciosi. A settembre parte il...

Patto per la scuola: si riparte, sindacati fiduciosi. A settembre parte il confronto sul contratto scuola

CONDIVIDI
  • Credion

Di Patto sulla scuola si parla dal mese di marzo quando il Governo Draghi decise di aprire un confronto a tutto campo con le organizzazioni sindacali sui temi del lavoro.
Secondo gli annunci di poco meno di 5 mesi fa, subito dopo Pasqua si sarebbe dovuto iniziare a discutere dei mille problemi del nostro sistema scolastico, a partire dal contratto del personale fino al reclutamento passando attraverso il tema degli organici e della organizzazione del servizio scolastico sul territorio.
In realtà, di settimana in settimana si è arrivati al 20 maggio quando venne firmata un’intesa che a sua volta rinviava il dibattito sui singoli problemi ad ulteriori tavoli tecnici (l’intesa venne considerata una “scatola vuota” dalla Gilda che non la sottoscrisse).
Adesso, in piena estate, si torna a parlare dell’argomento perché venerdì 6 agosto 2021 i sindacati hanno finalmente incontrato il Ministro per riprendere il discorso interrotto (anzi, per la verità, neppure mai avviato).
“Il Ministro – scrive la Flc-Cgil in un proprio resoconto – ha aperto la seduta elencando i numerosi interventi fatti in questi mesi proprio in coerenza col patto”
Secondo la Flc questi sono i risultati raggiunti: assunzione di oltre 75mila unità di personale docente, avvio delle procedure concorsuali, conferma dello stesso organico dello scorso anno pur in presenza di una importante diminuzione degli alunni, assunzione di dirigenti scolastici e di altre specifiche tipologie professionali.
“Per quello che riguarda l’organico aggiuntivo per contenere il numero eccessivo di alunni per classe – sostiene ancora la Flc – sono presenti risorse che permettono di intervenire nei casi dove si superano i 27 alunni per classe”.
Il sindacato di Francesco Sinopoli ricorda anche che il PNRR propone sei interventi di riforma:
• I nuovi ITS, già in discussione in Parlamento
• Riforma della filiera tecnico-professionale
• Investimenti per un nuovo orientamento degli alunni
• Riforma del sistema di reclutamento
• Formazione continua del personale sia in ingresso che in servizio
• Riforma del sistema istituzioni scolastiche in termini di formazione delle classi e dimensionamento

L’incontro si è concluso con la calendarizzazione di tre incontri su questioni di grande rilievo: il 24 agosto si parlerà di Istruzione tecnica superiore, il 3 settembre delle riforme del PNRR e l’8 settembre verrà affrontato il tema del rinnovo del contratto scuola.

Icotea