Home Attualità Pfizer: “Terza dose del vaccino ferma la variante Omicron”

Pfizer: “Terza dose del vaccino ferma la variante Omicron”

CONDIVIDI
  • Credion

Secondo l’azienda, il vaccino Pfizer può fermare la nuova variante Omicron e la terza dose la neutralizza, offrendo un’elevata protezione. Con ogni probabilità, dice la casa farmaceutica produttrice del vaccino a mRna, servirà anche una quarta dose. 

“Per essere chiari: tre dosi di vaccino sono efficaci contro Omicron come le due dosi erano efficaci contro le altre varianti. Due dosi possono comunque fornire protezione contro la forma grave della malattia” ma “potrebbero non essere sufficienti per proteggere dall’infezione” provocata da Omicron: così i dirigenti di Pfizer.

Icotea

“I risultati preliminari degli studi in laboratorio dimostrano che 3 dosi di vaccino Pfizer-BioNTech neutralizzano la variante Omicron mentre 2 dosi mostrano una capacità di neutralizzazione significativamente ridotta. I dati indicano che la terza dose aumenta i titoli anticorpali neutralizzanti di 25 volte in confronto alla seconda dose”, afferma Pfizer che, insieme a BioNTech, continuano “a portare avanti lo sviluppo di un vaccino specifico per la variante e punta ad averlo a disposizione per marzo nel caso in cui l’aggiornamento sia necessario per un ulteriore incremento dei livelli e della durata della protezione”.

“Quando vedremo i dati raccolti nel mondo reale, vedremo se Omicron è ben coperta dalla terza dose e per quanto tempo. Credo che avremo bisogno di una quarta dose”. Dopo 12 mesi rispetto alla terza somministrazione? “Dobbiamo aspettare e vedere, abbiamo pochissime informazioni. Potremmo averne bisogno prima”. 

Tuttavia, alcuni elementi suggerirebbero che Omicron causi sintomi più lievi di Delta, anche se appare presto per lanciare affermazioni definitive.