Home I lettori ci scrivono Portare a scuola le testimonianze di chi ha combattuto il nazifascismo

Portare a scuola le testimonianze di chi ha combattuto il nazifascismo

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Un appello agli insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, ma anche a quelli della scuola primaria: sentire le sedi locali dell’Anpi, per portare a scuola le testimonianze di chi ha combattuto la lotta di liberazione contro il fascismo. Mettere poi in circolazione queste testimonianze, filmate, è un modo per garantire la continuità della memoria.
L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia è una realtà storica della democrazia italiana, una rappresentanza importante di quella che è stata la lotta di liberazione contro il fascismo e il nazismo, quel processo che ha portato alla nostra Costituzione.
Grazie a quella lotta, oggi viviamo in una nazione democratica, dove sono riconosciuti i diritti di tutti gli esseri umani.
L’Anpi è una garanzia di libertà , un presidio contro i rigurgiti neofascisti, contro la xenofobia e l’antisemitismo, contro ogni attacco alla democrazia. Aver assunto i temi della difesa della Costituzione, del diritto di cittadinanza ai bambini nati in Italia figli di genitori stranieri, della contrarietà a progetti raffazzonati e discriminatori di autonomia regionale, segna una capacità dell’Anpi di porsi dentro i problemi del mondo di oggi con lo spirito della Resistenza.
Oggi altri cittadini portano avanti il loro impegno.

Lorenzo Picunio

Preparazione concorso ordinario inglese