Home Archivio storico 1998-2013 Generico Premiata a Montecitorio la scuola della Calabria

Premiata a Montecitorio la scuola della Calabria

CONDIVIDI
  • GUERINI
Si è concluso il progetto nazionale “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola”, proposto dal ministero dell’Istruzione e dai due rami del Parlamento, con la collaborazione con gli Uffici Scolastici Regionali che, nella fase operativa, hanno supportato e valutato le scuole secondarie superiori impegnate a costruire percorsi di studio sulla Costituzione proiettata nel futuro.
La cerimonia, svoltasi nell’Aula di Montecitorio la mattina del 25 Maggio, si è articolata sulle “lezioni di Costituzione” dei Presidenti della Camera dei Deputati Fini, del Senato Schifani e del sottosegretario Miur Rossi Doria, ma soprattutto sulle interessanti esposizioni dei giovani relatori.
Su un totale di circa 150 scuole partecipanti, in media sei per ogni Usr,  soltanto 5 hanno superato la selezione nazionale e di queste ben due sono calabresi: l’Istituto Istruzione Superiore “Ferraris–Maresca” di Catanzaro ed il Liceo economico-sociale “Gravina” di Crotone.
La studentessa Serena Vatalaro del “Gravina” di Crotone, accompagnata dalle professoresse Anna Napoli e Marisa Bellantone e dal Dirigente Alberto D’Ettoris, ha illustrato il progetto “Nani sulle spalle dei giganti”, suggestivo titolo ispirato dalla grandezza dei Padri costituenti, che con la loro lungimiranza ci hanno permesso di guardare oltre, coltivando la speranza di un cambiamento fatto di piccoli gesti radicati nei solidi valori della Carta Costituzionale tra cui i principi di solidarietà e uguaglianza riferiti anche agli immigrati presenti a Crotone che ospita il più grande centro d’accoglienza d’Europa. La studentessa Miriam Badolato, accompagnata dalla professoressa Valeria Valenti e dalla Dirigente Maria Bordino, ha illustrato il progetto “Cittadinanza digitale e tutela della dignità della persona”, che ha avuto come finalità prioritaria quella di educare i giovani alla legalità ed a un uso responsabile delle nuove tecnologie affinché siano garantiti  principi fondamentali della nostra Costituzione quali Libertà e Democrazia anche quando il pensiero circola in rete.  L’attività del Ferraris-Maresca è stata realizzata con il fondamentale supporto della Polizia Postale partner dell’USR Calabria nel Protocollo “Internet sicuro”.
Per l’Usr della Calabria, presenti alla cerimonia la referente regionale Franca Falduto e il Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Francesco Mercurio che ha voluto, così, esprimere il suo più vivo compiacimento per lo straordinario successo riscosso nella sede istituzionale più rappresentativa della nostra Nazione: “Poter vedere riconosciuto l’impegno dei nostri studenti – ha dichiarato il Direttore Mercurio – è, per tutta la scuola calabrese, motivo di orgoglio, nonché segno tangibile che la comunità scolastica può contribuire alla crescita sociale e favorire la convivenza civile. A questi ragazzi, ai loro docenti e dirigenti scolastici va, infine, un ringraziamento particolare per l’impegno profuso e la propositività, importante segnale da appezzare e valorizzare.”
Questi i lavori premiati:
Categoria I – Pertinenza del tema e rielaborazione culturale
Istituto di Istruzione Superiore “Gian Vincenzo Gravina” di Crotone con il lavoro Nani sulle spalle dei giganti – Il progresso civile si costruisce sui valori individuati dai Costituenti
Categoria II – Ricchezza di contenuti e documentazione
Istituto di Istruzione Superiore “Nicola Zingarelli” di Cerignola (FG) con il lavoro I principi della nostra Costituzione nei prossimi venti anni. Articoli 9 e 4
Categoria III – Originalità dell’impianto ed efficacia della presentazione
Primo premio ex aequo Istituto di Istruzione Superiore “Ferraris-Maresca” di Catanzaro con il lavoro La cittadinanza digitale e la tutela della dignità della persona come mezzi di contrasto al cyber- bullismo  e Liceo Artistico “Giovanni Sello” di Udine con il lavoro Tri-colore dall’Unità alla Nazione alla Costituzione
Categoria IV – Coinvolgimento e ricaduta nel territorio
Istituto di Istruzione Superiore “Ettore Majorana” di Orvieto (TR) con il lavoro Ci vediamo fra vent’anni?