Home Archivio storico 1998-2013 Estero “Quelli che l’acqua la amano”

“Quelli che l’acqua la amano”

CONDIVIDI
webaccademia 2020


Gli alunni dell’Istituto d’istruzione di Mezzolombardo (Trento) "Martino Martini" sono molto attivi sui temi ambientali: ricerche, contatti, scambi culturali con altre realtà scolastiche europee e perfino una vera e propria pubblicazione, un volumetto di cui vanno orgogliosi. Il giorno 8 aprile 2002 questo progetto ambientale è stato presentato dai dirigenti scolastici locali e dagli stessi ragazzi all’assessore provinciale all’Ambiente Iva Berasi, al Direttore dell’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente Roberto Boso e al Referente per l’educazione ambientale nelle scuole- Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente Angeliky Papalouka.
Al centro del progetto, l’acqua sempre più preziosa mondo.

"Quelli che l’acqua la amano" è il titolo, significativo, del libretto realizzato durante lo scorso anno scolastico dagli alunni dell’Istituto, allo scopo di sensibilizzare e informare la popolazione trentina sulla qualità dell’acqua nella provincia di Trento.

La ricerca è stata svolta nell’ambito del PMO (Progetto Mediterraneo Occidentale) dell’Unesco, un progetto pensato per sensibilizzare gli alunni delle scuole primarie e secondarie ai problemi ecologici della regione e ad aiutarli a conoscere gli aspetti scientifici, sociali e culturali dell’interdipendenza fra uomo e la natura in un processo di sviluppo sostenibile.

Questo progetto continua
tutt’oggi, attraverso un’intensa attività di scambio, finanziata dall’Agenzia Nazionale per il progetto Socrate dell’Unione Europea. In quest’anno scolastico, un gemellaggio con la scuola "Colegio Vizcaya" di Zanubio (Bilbao), ha permesso ad esempio di effettuare dei confronti sulla qualità delle acque nei fiumi Adige e Nervion.
L’iniziativa si inquadra nell’ambito del Programma di scambio "Comenius 1", finanziato dell’Agenzia Nazionale per il Progetto Socrates dell’Unione Europea. Si tratta di un progetto linguistico  che rientra nella cosiddetta  Azione Comenius  per l’educazione all’Europa e alla mondialità che prevede l’uso delle nuove tecnologie per la comunicazione a distanza e l’ospitalità reciproca di due gruppi di alunni, con l’elaborazione congiunta di un prodotto finale che va consegnato entro luglio all’Agenzia Nazionale per il Progetto Socrates dell’Unione Europea presso la Biblioteca Nazionale Pedagogica di Firenze.

Il libretto realizzato dagli alunni di Mezzolombardo si divide in due parti.

Nella prima parte vengono illustrati gli elementi che caratterizzano la risorsa acqua: la sua "storia", gli indicatori di qualità (o meglio chiamati bioindicatori), i detergenti responsabili dell’inquinamento e i consumi esagerati che l’uomo ne fa. Non mancano degli utili consigli che invitano il cittadino a rispettare questa risorsa preziosa per la nostra sopravvivenza e per quella dell’intero pianeta.
Gli alunni dell’Istituto d’Istruzione hanno anche svolto e pubblicato dei testi riguardanti interviste con la popolazione locale. Alcuni anziani sono stati avvicinati per capire le modalità dei consumi dell’acqua e il loro rapporto con questa preziosa risorsa negli anni passati, paragonandoli con i consumi attuali.
Nella seconda parte del libretto viene descritto il ciclo dell’acqua con una nota dedicata ai consumi di questa risorsa a scuola. Infine, nella pubblicazione è predisposto un test guidato per un valutazione del consumo di acqua nelle nostre abitazioni.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese