Home Attualità #RESPECT: dal fumetto al Teatro San Babila parlando ai bambini

#RESPECT: dal fumetto al Teatro San Babila parlando ai bambini

CONDIVIDI

In occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, ricorrenza della data in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, Pepita accende i riflettori sul RISPETTO spiegato ai bambini.

Come possiamo diffondere questo valore tra i più piccoli? Ci ha pensato Ciccio Pasticcio con la sua band ideando un nuovo fumetto a colori da sfogliare, colorare e imparare. Il progetto rientra nelle proposte formative di Pepita – la cooperativa sociale di educatori che collabora con enti e istituzioni universitarie, su interventi specifici rivolti ai ragazzi, ai docenti e al personale – dedicate alle scuole dell’infanzia e alle primarie.

La trama cattura il giovane lettore che può leggere e giocare con l’aiuto dei grandi.
Amicizia, empatia e reciprocità sono i temi che attraversano le pagine. Ogni nucleo narrativo lancia una sfida che i personaggi della band sono chiamati a raccogliere. Ma ogni volta qualcosa non funziona come dovrebbe e si impone una riflessione, che Ciccio Pasticcio guida lasciando spazio all’immaginazione di ciascuno.

ICOTEA_19_dentro articolo

Quiz, labirinti, enigmi e spazi per disegnare completano il volume #RESPECT – ISBN 978-88-944771-0-8 costo 7 euro + spese di spedizione – che può essere richiesto a [email protected]

Sullo stesso filone si aprirà il prossimo 15 dicembre alle ore 15.30 al Teatro San Babila di Milano la rassegna per famiglie SanBabyLa. In calendario:

  • Un canto per Babbo Natale
  • Insieme a Peter Pan! Il musical in cui il pubblico balla – 2 febbraio 2020
  • Ciccio Pasticcio e i 3 porcellini – 15 marzo
  • Ercole e la scuola degli eroi – 5 aprile

Tema degli spettacoli

Tutti gli spettacoli hanno al centro il tema del rispetto. Nel primo spettacolo per le tradizioni e per le responsabilità che abbiamo, in Peter Pan per il gioco in famiglia, nei 3 porcellini per l’Altro e la diversità, in Ercole per l’ambiente.

“Crediamo sia fondamentale – ha spiegato Andrea Ballabio, in arte Ciccio Pasticcio – per fare prevenzione, cominciare a seminare questo seme nei più piccoli. Nella loro spontaneità i bambini possono comprendere questi valori se vengono loro presentati per immagini, storie e accompagnati da melodie ballabili che fanno divertire. Cantando e ballando diventano protagonisti e il movimento si fa simbolo di una buona azione per loro facilmente memorabile e quindi riattivabile, quando serve, nella vita reale”.

Tante storie in musica per far ballare e cantare piccoli e grandi, dal posto e sul palco, in pieno stile #cicciopasticcioband.

Chi è Ciccio Pasticcio?

Il personaggio nasce da un’idea di Andrea Ballabio nel 2008 dall’omonimo BANS, un tipo di ballo animato caratterizzato da una serie di gesti che mimano il testo della canzone. Con le sue canzoni tutte da ballare, coinvolge bambini e famiglie, animando le Selezioni Nazionali dello Zecchino d’Oro e partecipando alla famosa gara canora in diretta su RAI1.
Nel 2010 si compone la Ciccio Pasticcio Band, un mix di animatori, educatori e artisti che attraverso la musica, le gag comiche e gli spettacoli di teatro-animazione rendono la formazione unica nel suo genere. È lo stile animativo a rendere protagonisti attivi i bambini e i genitori che partecipano agli spettacoli della Ciccio Pasticcio Band in tutta Italia.
Ha animato piazza San Pietro davanti a Papa Francesco e 80.000 cresimandi nel 2017 allo Stadio San Siro di Milano.
Da tre anni è stabilmente in scena al Teatro San Babila con la rassegna dedicata alle famiglie la domenica pomeriggio e rivolta a tutti gli spettatori dai 3 ai 99 anni.

Info e prenotazioni: Teatro San Babila
Corso Venezia 2/A – 20121 Milano
[email protected]
https://www.teatrosanbabilamilano.it/acquisto-biglietti-teatro-online-milano/

A sostegno degli insegnanti per guidarli nel loro compito di referenti e sostenere percorsi sull’affettività, la reciprocità e il rispetto, Pepita Onlus ha ideato una serie di interventi che si possono approfondire sul sito dedicato:
http://www.pepita.it/progettiscuole/

Fino al 10 dicembre, inviando una mail per una richiesta di progetto a [email protected] è ancora possibile beneficiare di uno sconto del 15% sulla proposta.

 

CONDIVIDI