Home Personale Ricostruzione carriera: presentare le domande entro il 31 dicembre

Ricostruzione carriera: presentare le domande entro il 31 dicembre

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il SAB, tramite il segretario generale Francesco Sola, comunica che l’art. 1 comma 209 della legge n. 107/15 ha previsto che, il personale scolastico che ha superato il periodo di prova o l’anno di formazione ed ha servizi pregressi di almeno 180 gg per ogni anno scolastico nelle scuole, può presentare domanda per il riconoscimento dei servizi agli effetti della carriera.

Ecco i suggerimenti di SAB:

“Le domande vanno presentate al dirigente scolastico della scuola di titolarità nel periodo che va dall’1° settembre al 31 dicembre di ciascun anno; entro il successivo 28 febbraio, ai fini di una corretta programmazione di spesa, il MIUR comunica al MEF (Ministero Economia e Finanza), Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, le risultanze dei dati relativi alle istanze per il riconoscimento dei servizi validi ai fini della progressione economica e l’attribuzione della fascia stipendiale maturata.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il SAB ricorda che tale domanda va presentata anche dal personale che ha ottenuto il passaggio di ruolo, confermato nell’attuale ruolo di appartenenza, e che le domande di ricostruzione carriera sono soggette a prescrizione, quinquennale per i benefici economici, e decennali per il diritto alla ricostruzione.

Per il personale ATA (non docente) le domande vanno presentate entro 2 mesi per i profili di cui all’area  A e As del CCNL del 29/11/2007 (collaboratori scolastici, ecc..) e entro 4 mesi per i restanti profili,  dalla decorrenza economica della nomina in ruolo.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese