Home Attualità Rientro a scuola, Viola: mascherine Ffp2 per gli insegnanti soprattutto quando spiegano

Rientro a scuola, Viola: mascherine Ffp2 per gli insegnanti soprattutto quando spiegano

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Gli insegnanti “dovrebbero indossare le ‘Ffp2’ anche quando spiegano, ossia nel momento più rischioso per i contagi.” A dirlo è l’immunologa Antonella Viola, intervistata da Repubblica. Quanto agli alunni, la scienziata si dice d’accordo con l’obbligo delle mascherine anche al banco. “Devono essere portate sempre negli ambienti chiusi,” ammonisce.

Rientro a scuola

E sul rientro a scuola non ha dubbi: “Le scuole devo essere riaperte: rinviare non serve, le classi sono sicure.”

“I dati dell’Istituto Superiore di Sanità hanno dimostrato che non sono un amplificatore dei contagi e se si seguono regole rigorose è possibile, anzi fondamentale, che i ragazzi tornino in classe. Utilizziamo ogni cautela: l’obbligo della mascherina, il distanziamento, gli orari sfalsati nelle entrate e nelle uscite, la sanificazione, i tamponi, ma riportiamo i nostri ragazzi sui banchi. Hanno già pagato abbastanza, in gioco c’è il loro futuro.”

ICOTEA_19_dentro articolo

L’accusa alle Regioni

Quindi l’immunologa lancia un severo j’accuse nei confronti dell’operato delle Regioni, definendolo un fallimento: “Le regioni non si sono attrezzate per aumentare il trasporto pubblico, che è il vero amplificatore dei contagi, insieme ai luoghi di lavoro e alla famiglia.”

“Non serve a nulla rinviare l’inizio delle lezioni di una settimana, non si può risolvere in 7 giorni quello che non è stato fatto in mesi e mesi per cambiare il trasporto pubblico e mettere in sicurezza le scuole.”

Rispettare le regole a scuola

“All’inizio dell’anno sono stati fatti degli errori all’interno delle scuole stesse,” afferma la scienziata, ma è certa che le scuole oggi possano riaprire in sicurezza “se tutti si impegnano a seguire le regole in modo ferreo.”

Preparazione concorso ordinario inglese