Home Attualità Rientro a scuola, Viola: mascherine Ffp2 per gli insegnanti soprattutto quando spiegano

Rientro a scuola, Viola: mascherine Ffp2 per gli insegnanti soprattutto quando spiegano

CONDIVIDI
  • Credion

Gli insegnanti “dovrebbero indossare le ‘Ffp2’ anche quando spiegano, ossia nel momento più rischioso per i contagi.” A dirlo è l’immunologa Antonella Viola, intervistata da Repubblica. Quanto agli alunni, la scienziata si dice d’accordo con l’obbligo delle mascherine anche al banco. “Devono essere portate sempre negli ambienti chiusi,” ammonisce.

Rientro a scuola

E sul rientro a scuola non ha dubbi: “Le scuole devo essere riaperte: rinviare non serve, le classi sono sicure.”

Icotea

“I dati dell’Istituto Superiore di Sanità hanno dimostrato che non sono un amplificatore dei contagi e se si seguono regole rigorose è possibile, anzi fondamentale, che i ragazzi tornino in classe. Utilizziamo ogni cautela: l’obbligo della mascherina, il distanziamento, gli orari sfalsati nelle entrate e nelle uscite, la sanificazione, i tamponi, ma riportiamo i nostri ragazzi sui banchi. Hanno già pagato abbastanza, in gioco c’è il loro futuro.”

L’accusa alle Regioni

Quindi l’immunologa lancia un severo j’accuse nei confronti dell’operato delle Regioni, definendolo un fallimento: “Le regioni non si sono attrezzate per aumentare il trasporto pubblico, che è il vero amplificatore dei contagi, insieme ai luoghi di lavoro e alla famiglia.”

“Non serve a nulla rinviare l’inizio delle lezioni di una settimana, non si può risolvere in 7 giorni quello che non è stato fatto in mesi e mesi per cambiare il trasporto pubblico e mettere in sicurezza le scuole.”

Rispettare le regole a scuola

“All’inizio dell’anno sono stati fatti degli errori all’interno delle scuole stesse,” afferma la scienziata, ma è certa che le scuole oggi possano riaprire in sicurezza “se tutti si impegnano a seguire le regole in modo ferreo.”