Risultati Invalsi, la DAD non c’entra, le “colpe” sono strutturali; lo sostiene il pedagogista Roberto Maragliano

CONDIVIDI
  • Credion

Sull’esito delle prove Invalsi di quest’anno e sui motivi del peggioramento rispetto ai risultati del 2019 parliamo con uno dei più noti pedagogisti italiani, Roberto Maragliano, già docente universitario a Roma.
Per spiegare le ragioni del regresso, Maragliano chiama in causa non tanto la didattica a distanza, come hanno fatto molti commentatori, quanto piuttosto l’impianto stesso del nostro sistema scolastico secondario che, a suo parere, sarebbe ancora ancorato ad un modello ottocentesco.
D’altronde, sottolinea il pedagogista, non è un caso che nella scuola primaria le cose siano andate diversamente, proprio perché questo ordine di scuola è molto meno legato al disciplinarismo che è – secondo Maragliano – il male principale della nostra scuola.
In modo chiaro e lineare di tutto questo parliamo nell’intervista disponibile nel video.