Home Attualità Sciopero generale contro guerra e carovita, il 20 maggio; lo proclamano i...

Sciopero generale contro guerra e carovita, il 20 maggio; lo proclamano i sindacati di base

CONDIVIDI

E’ in programma per il prossimo 20 maggio uno sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private proclamato da diversi sindacati di base e sostenuto da numerose associazioni pacifiste.
Lo slogan della protesta (No alla guerra, sì a stipendi più adeguati) chiarisce in modo inequivocabile le ragioni dello sciopero: secondo i promotori si tratta di coniugare la battaglia per il riconoscimento di salari adeguati per tutti con quella contro la guerra e contro qualsiasi forma di coinvolgimento dell’Italia nella vicenda russo-ucraina.
Siamo ormai in economia di guerra dicono i sindacati che stanno promuovendo lo sciopero (Cobas, Usb, Unicobas, Sgb, CUB, USI e Cobas Sardegna tra gli altri) e quindi bisogna chiudere l’esperienza del Governo della guerra e del carovita.
E così sta tornando in auge anche un vecchio slogan molto gridato nelle piazze di tutta Italia negli anni caldi della contestazione del ’68: “Fuori l’Italia dalla Nato e fuori la Nato dall’Italia”.

Sono previste importanti manifestazioni in diverse città: Roma, Milano, Palermo, Torino, Bologna, Firenze e molte altre ancora.

Icotea