Home Archivio storico 1998-2013 Generico Scuola e Handicap – Esperienze e Prospettive

Scuola e Handicap – Esperienze e Prospettive

CONDIVIDI
  • Credion

"Scuola e Handicap – Esperienze e Prospettive" è il titolo dell’incontro proposto mercoledì 26 marzo, presso il Centro diocesano, dalla sezione di Milano dell’Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi.
A diversi anni dall’introduzione del diritto all’educazione e all’istruzione dei ragazzi handicappati, il loro inserimento, in continua crescita, è divenuto molto consistente. Nell’anno scolastico 2001/2002 l’incidenza degli alunni disabili sul totale degli iscritti corrisponde all’1,81% nelle scuole statali ed è pari allo 0,67% in quelle non statali.
Sicuramente l’inserimento dei portatori di handicap ha rappresentato la più grossa riforma scolastica di questi ultimi anni. Infatti, ha costretto la Scuola ad interessarsi al ragazzo non solo come destinatario dell’azione didattica, ma anche come soggetto da integrare nella vita sociale.
L’handicappato inserito ha indotto la scuola uguale per tutti a diventare diversa per ciascuno, attivando una flessibilità d’organizzazione interna ed un collegamento con i servizi socio-psico-pedagogici e quelli sanitari degli enti locali.
Tra gli obiettivi dell’Anno Europeo dei Disabili vi è quello di accordare un’attenzione particolare alla sensibilizzazione al diritto dei bambini e dei giovani disabili ad un pari trattamento nell’insegnamento, e lo sviluppo di una cooperazione a livello europeo tra il personale preposto all’insegnamento speciale dei bambini e dei giovani disabili, per migliorare l’integrazione degli alunni e degli studenti ad esigenze specifiche negli istituti normali o specializzati.

Per informazioni:
02/58 39 13 82 –

Icotea