Home I lettori ci scrivono Sos Geografia diffida Miur e Usr

Sos Geografia diffida Miur e Usr

CONDIVIDI
  • Credion

Ventotto docenti di tutta Italia della classe A039, precari e non, in rappresentanza del Coordinamento Nazionale SOS Geografia, hanno inoltrato ieri al M.I.U.R. e a tutti gli U.S.R. italiani, attraverso l’ avv. Nicola Da Settimo (FI), una diffida affinché nell’attribuzione degli insegnamenti atipici venga assicurata la piena osservanza da parte delle Istituzioni scolastiche delle disposizioni ministeriali a tutela della classe 39/A.
Infatti la Circolare sulla formazione degli organici di quest’anno (n. 6753 del 27 febbraio), non avendo espressamente riportato per esteso la disposizione di tutela della classe di concorso 39/A, sta causando in molte Istituzioni scolastiche l’impropria, erronea o arbitraria attribuzione alle classi 50/A e 60/A tanto delle ore di Geografia previste nei bienni dell’Istituto Tecnico AFM e Turismo, quanto dell’ora aggiuntiva di Geografia generale ed economica prevista dall’art. 5 comma 1 del decreto legge 12 settembre 2013, n. 128, convertito, con modificazione, dalla legge 8/11/2013 n. 128.
La Circolare in questione (27 febbraio 2015), in realtà, alla fine del paragrafo “classi di concorso” prevede espressamente (pag. 12, secondo cpv.) : “Gli insegnamenti che confluiscono in più classi di concorso del vecchio ordinamento devono essere considerati “atipici”. A tale riguardo si richiama quanto previsto nella circolare dell’anno scorso, estendendo l’attenzione a profili di equilibrio, per quest’anno, anche alle due classi di concorso C150e C520″.
E’ evidente che il Ministero, con il richiamo a quanto previsto nella circolare dell’anno scorso ha inteso riaffermare la perdurante vigenza della disciplina e dalla prassi sinora applicate e non certo di disconoscerle: anzi, la citazione delle due ulteriori classi di concorso fa ritenere confermata la precedente disciplina, la cui applicazione viene semplicemente allargata a tali classi.
Ne consegue che l’applicabilità della circolare organici del 2014 a sua volta comporta il richiamo alla nota 3119 del 1.4.2014 e la perdurante applicabilità anche di tale nota. 
In definitiva, il MIUR, con la nota di quest’anno, non ha certo inteso rinnegare le regole dettate sinora per la A039 e solo per brevità si è limitato a richiamare (anziché citare per esteso) quanto stabilito nella previgente normativa, che non è stato in alcun modo annullato o superato da altre disposizioni incompatibili.
A tale conclusione del resto era già pervenuto l’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia – A.T. Bergamo con nota Prot. n. MIUR AOO USPBG R.U. 2077/ C.21.a del 2 marzo 2015 indirizzata ai D.S. degli Istituti secondari di II grado della Provincia .
L’atto del Coordinamento Nazionale SOS Geografia diffida quindi i Direttori Generali ministeriali e regionali a voler assicurare la piena osservanza da parte delle Istituzioni scolastiche della disposizioni ministeriali sopra menzionate: mediante l’attribuzione delle ore di Geografia presso il biennio degli Istituti Tecnici (Amministrazione, Finanza e Marketing- IT01 e Turismo- IT04 – 3 ore per ciascuna classe del biennio – DM 88/2010) in via prioritaria alla classe 39/A (piuttosto che alla 60/A) e l’ obbligo di redigere due distinte graduatorie di istituto del personale titolare (una per la 39/A e una per la 60) e anche l’attribuzione dell’ora di Geografia generale ed economica prevista dall’ art. 5 comma 1 del decreto legge 12 settembre 2013, n. 128, convertito, con modificazione, dalla legge 8/11/2013 n. 128 alla classe 39/A, e solo in fase residuale, al fine di evitare di creare situazioni di soprannumerarietà all’interno dell’istituzione scolastica, alle classi 50/A e 60/A. Preavverte infine che, in difetto, saranno tutelati i diritti dei docenti in tutte le sedi ritenute opportune, con richiesta di risarcimento dei danni.