Home Estero Strutture dei sistemi educativi europei, il nuovo Rapporto di Eurydice

Strutture dei sistemi educativi europei, il nuovo Rapporto di Eurydice

CONDIVIDI
  • Credion

La Rete Eurydice ha pubblicato il Rapporto The Structure of the European Education Systems 2019/20.

La relazione si concentra sulla struttura dei sistemi di istruzione e formazione dalla preprimaria al livello terziario per l’anno scolastico / accademico 2019/20.

Icotea

Copre 43 sistemi educativi, che corrispondono a 38 paesi partecipanti al programma Erasmus+ dell’UE (28 Stati membri dell’UE, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Svizzera, Islanda, Liechtenstein, Montenegro, Macedonia del Nord, Norvegia, Serbia e Turchia).

Il rapporto ha tre sezioni principali:

  1. Una breve presentazione dei principali modelli organizzativi dei livelli di istruzione primario e secondario inferiore;
  2. Una guida alla lettura dei diagrammi;
    3. I diagrammi schematici.

In Europa è possibile identificare tre principali modelli organizzativi dell’istruzione primaria e secondaria inferiore:

  1. Istruzione a struttura singola: dall’inizio alla fine dell’istruzione obbligatoria, tutti
    gli studenti seguono un curricolo comune che fornisce istruzione generale; inoltre, non esiste transizione tra istruzione primaria e secondaria inferiore.
  2. Curricolo di base comune: dopo aver completato con successo l’istruzione primaria, tutti gli studenti passano al livello secondario inferiore dove seguono lo stesso curricolo di base comune generale.
  3. Istruzione secondaria inferiore differenziata: dopo aver completato con successo l’istruzione primaria, gli studenti seguono percorsi educativi distinti o tipi specifici di istruzione, che iniziano entrambi all’inizio o nel corso dell’istruzione secondaria inferiore. Alla fine dei loro studi, ottengono certificati diversi.

SCARICA IL RAPPORTO