Home Precari Supplenze brevi, nota della Cisl Scuola: “Esigiamo chiarezza”

Supplenze brevi, nota della Cisl Scuola: “Esigiamo chiarezza”

CONDIVIDI

Resta aperta la questione sulla nota relativa alla gestione delle supplenze. Maddalena Gissi, segretario generale CISL Scuola ha inviato un telegramma a Luigi Fiorentino, Capo di Gabinetto del Ministero Istruzione, a Marco Bruschi, Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, a Giovanna Boda, Capo Dipartimento per le risorse umane, finanziare e strumentali e a Jacopo Greco, Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie – uff. IX. nel quale chiede a nome del sindacato che rappresenta un intervento urgente a garanzia della regolarità dei contratti conferiti prevedendo la riapertura della funzione per il completamento delle operazioni avviate.

Dopo il telegramma, la CISL ha inoltre diffuso una nota in cui stigmatizzando quanto accaduto, chiede chiarezza nell’interesse dei dirigenti scolastici e dei precari.

In particolare, la CISL Scuola ritiene che debbano essere garantiti sia il diritto alla retribuzione dei supplenti – che hanno comunque prestato servizio con contratto causale n19, anche qualora non sia stato ancora inserito a sistema – sia la posizione dei dirigenti scolastici che hanno conferito i contratti sulla base delle indicazioni fornite dalla stessa Amministrazione.

ICOTEA_19_dentro articolo

Leggi anche

Supplenze saltuarie dei docenti, è il caos. Serve chiarezza dal Miur

CONDIVIDI