Tamponi gratuiti a tutti i lavoratori non vaccinati, lo chiedono 3 presidi su 4. Spaccati i docenti – Esiti SONDAGGIO

CONDIVIDI
  • Credion

La Tecnica della Scuola ha interrogato i propri lettori chiedendo loro se siano favorevoli o contrari a rendere il tampone gratuito per tutti i non vaccinati del mondo della scuola, a prescindere dal fatto che alla base vi sia una esenzione medica per fragilità o una scelta ideologica. Ecco cosa hanno risposto 3.841 utenti, con esiti in parte sorprendenti.

Dirigenti scolastici

Addirittura 3 dirigenti su 4 chiedono che il tampone venga reso gratuito per tutto il personale della scuola non vaccinato: si tratta degli stessi lavoratori che dovranno esibire alla scuola il Green pass, a forza di tamponi, ogni quarantott’ore.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 4.png

Ata

Dello stesso avviso anche gli amministrativi, tecnici e collaboratori scolastici, le cui risposte rivelano le medesime percentuali dei Ds, attorno al 75% di sì alla gratuità per tutti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 6.png

Genitori e studenti

Idem per le categorie rappresentate dai genitori degli alunni e dagli stessi studenti. Anche in questo caso i sì per il tampone gratuito per tutti i lavoratori non vaccinati rappresentano all’incirca 3 risposte su 4.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 7.png

Docenti

Meno plebiscitario è l’orientamento espresso dai docenti, i cui sì alla gratuità si esprimono con un 60% circa di risposte. In pratica, 4 docenti su 10 vorrebbero che i loro colleghi non vaccinati per scelta ideologica si pagassero per il tampone, dando quindi ragione alla linea intrapresa dal ministero dell’Istruzione sulla decisione di riservare i tamponi non a pagamento ai dipendenti ‘fragili’.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 5.png

Ruolo professionale

Peraltro le risposte della classe docente nel nostro sondaggio sono maggioritarie: hanno risposto al nostro interrogativo infatti il 75% degli insegnanti, contro il 4,5% dei dirigenti scolastici e il 6,9% di Ata.

Area geografica

Quanto alla provenienza geografica, si equivalgono, o quasi, il Nord e il Sud, Isole maggiori comprese, rispettivamente tra il 40% e il 37% di risposte; mentre le regioni del Centro Italia si attestano attorno al 22%.

Grado di scuola

Infine, il grado di scuola di coloro che hanno risposto al sondaggio. La scuola superiore, con il suo 37,5% di risposte, rappresenta il grado sul quale si giocano i maggiori interessi.

——————————

Precisiamo che l’indagine è stata realizzata dalla testata giornalistica “La Tecnica della Scuola” nel periodo che va dal 23 agosto al 24 agosto 2021. Hanno partecipato 3.841 soggetti. Il sondaggio non ha carattere di scientificità: i risultati derivano da conteggi automatici.