Home Attualità Trasporti e cattedre scoperte sono i nodi da sciogliere in fretta

Trasporti e cattedre scoperte sono i nodi da sciogliere in fretta [VIDEO]

CONDIVIDI
webaccademia 2020

L’aumento dei contagi sta complicando le cose, anche perchè c’è la ferma volontà del Governo e del Ministero di evitare una nuova chiusura delle scuole.
E così si torna a parlare di ingressi scaglionati degli studenti soprattutto nelle secondarie di secondo grado.

Per parte le loro le Regioni chiedono che si attivi anche la didattica a distanza in modo da contenere gli spostamenti, mentre la Ministra ripete che le scuole devono restare aperte anche perché fare scuola ha risvolti relazionali che non possono essere trascurati.

Sulla questione degli ingressi scaglionati il Presidente dell’ANP Antonello Giannelli fa osservare che un’ora di intervallo per gli ingressi può andare bene, ma due ore non sarebbero gestibili.

L’altro nodo difficile da sciogliere è quello degli organici e delle cattedre sono ancora scoperte.
Problema che è stato anche al centro delle manifestazioni dei docenti precari svoltesi nella giornata di ieri.
Intanto il segretario nazionale del PD Nicola Zingaretti che sta parlando di Stati Generali della Scuola da convocare entro Natale, ma l’iniziativa è complessa e non è facile metterla in piedi in così poco tempo.

ICOTEA_19_dentro articolo

Preparazione concorso ordinario inglese