Home Attualità Un asilo dentro una casa di riposo: a Piacenza i bimbi di...

Un asilo dentro una casa di riposo: a Piacenza i bimbi di 3 anni insieme agli anziani

CONDIVIDI

Da Piacenza una storia particolare dove bimbi del nido “lavorano” insieme ad anziani. E’ il progetto “educazione intergenerazionale”, che consiste nel far coabitare nella stessa struttura un asilonido e un centro anziani.

Su Repubblica.it, la coordinatrice del progetto spiega il senso dell’iniziativa: “creare delle occasioni di incontro, come la cucina, la pittura, la lettura, in cui le età si mescolino, le generazioni si fondano, partendo dalla constatazione che gli anziani e i bambini insieme stanno bene, e imparano gli uni dagli altri”.

Icotea

Uno dei momenti forti è il laboratorio di cucina, dove grandi e piccoli tagliano e impastano, sotto lo sguardo vigile delle educatrici. Carlo, tre anni, immerge il dito nel dolce: “Fiorella non ha fatto niente, ho fatto tutto io, sono un cuoco, e i nonni del nido sono buffi”.

Giacomo Scaramuzza ha 94 anni, ad esempio, è stato giornalista alla “Libertà” ed è tuttora attivissimo. “Quando sono venuto a vivere qui, non sapevo che ci fossero anche i bambini, per me che non ho avuto figli sono stati una scoperta incredibile, io partecipo a tutte le attività, con loro non c’è bisogno di parole, ci si capisce con gli sguardi, c’è uno scambio assolutamente naturale. Troppo spesso oggi le età non si incontrano, come se la vecchiaia fosse qualcosa da nascondere. Così, invece, è un po’ come passare il testimone…”.

Anche i genitori sono contenti:”Mia figlia è entusiasta degli anziani del nido. Se li incontriamo fuori li saluta, li riconosce, come fossero amici della sua età”.

Il progetto in Italia si trova solo a Piacenza per il momento, ma all’estero, come in Francia o come a Seattle, è molto diffuso, come alla “Providence Mount St Vincent”, la prima scuola materna inserita in un centro anziani, diventata famosa in tutto il mondo con il documentario “Present Perfect”.