Home Personale Un esempio di relazione finale sul sostegno

Un esempio di relazione finale sul sostegno [PDF]

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Molti lettori stanno chiedendo indicazioni sugli adempimenti di fine anno. Fra questi c’è la relazione finale sul sostegno, che deve essere allegato al PEI e da consegnare alle attività didattiche.

Come scrivere una relazione finale

Per fornire in breve alcune indicazioni, prima di tutto è bene ricordare che descrivere la programmazione che ha seguito lo studente diversamente abile durante l’anno scolastico è di fondamentale importanza, così come soffermarsi sulla crescita e le difficoltà incontrate. Va benissimo soffermarsi sui dettagli. L’importante però è che questi siano fondamentali e si segnalino aspetti importanti della didattica utilizzata.

Nella parte iniziale, è buona consuetudine aprire con una breve descrizione dell’alunno, poi si descrive il lavoro portato avanti dal docente di sostegno e dai docenti curricolari durante l’anno scolastico. Inoltre si precisa il tipo di strumento adottato, ovvero il PEI.

ICOTEA_19_dentro articolo

Cosa deve contenere la relazione finale?

La relazione deve contenere valutazioni e giudizi in merito a:

– finalità e obiettivi didattici e in particolare gli obiettivi educativi, di socializzazione e gli obiettivi di apprendimento riferiti alle diverse aree, perseguiti nell’anno anche in relazione alla programmazione di classe;

– gli itinerari di lavoro (le attività specifiche);

– i metodi, i materiali, i sussidi e tecnologie con cui si è organizzata la proposta, compresa l’organizzazione delle risorse (orari e organizzazione delle attività);

– i criteri e i metodi di valutazione;

– le forme di integrazione tra scuola ed extra-scuola.

Gli obiettivi raggiunti e le lacune

Gli obiettivi raggiunti devono essere segnalati e descritti evidenziando i punti di forza dell’alunno e quelli invece che non sono sufficienti e magari su cui puntare il prossimo anno scolastico.

La relazione finale, si badi bene, deve essere firmata dall’intero gruppo di lavoro, ovvero il docente di sostegno e gli altri insegnanti della classe.

Per rendere idea di quanto scritto mettiamo a disposizione un modello base di relazione finale segnalatoci dal MiSoS, il movimento insegnanti specializzati sul sostegno.

SCARICA IL MODELLO DI RELAZIONE FINALE

A tal proposito, forniamo anche un modello di PEI (Piano educativo individualizzato) a cui allegare la relazione finale

SCARICA IL MODELLO DI PEI

 

Preparazione concorso ordinario inglese