Home Archivio storico 1998-2013 Generico Una fiction su Maria Montessori, il 14 e 15 maggio

Una fiction su Maria Montessori, il 14 e 15 maggio

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Alla grande pedagogista italiana, Maria Montessori, cui, nel mese di gennaio appena trascorso, è stato dedicato un grande congresso internazionale per esaltarne la figura e sottolineare il ruolo e la funzione del metodo scolastico che porta il suo nome sarà dedicata una fiction.
L’industria televisiva non si è fatta sfuggire l’occasione della ricorrenza del centenario dell’apertura della prima Casa del Fanciullo, avvenuta nel gennaio 1907 nel quartiere San Lorenzo a Roma, tanto che è già stata girata una fiction che sarà trasmessa su Canale 5 lunedì 14 e martedì 15 maggio in prima serata.
A dare il volto alla pedagogista marchigiana – invisa al fascismo per la sua situazione familiare, ma soprattutto perché giudicata lontana dalla cultura che pervadeva la scuola italiana, cultura espressione della civiltà agraria e che doveva avvalersi di metodi fatti di cose povere come era giudicata la pedagogia delle sorelle Rosa e Carolina Agazzi – è stata prescelta Paola Coltellesi, (nella foto in un particolare dello sceneggiato televisivo) candidata a divenire la maestra d’Italia dopo aver interpretati altri ruolo impegnativi.
Proprio così, perché Maria Montessori, recentemente è stata rivalutata – oltre che come grande pedagogista, tra le più grandi a livello mondiale – anche come una delle prime femministe per le battaglie che volle condurre in difesa della emancipazione delle donne ed del loro ruolo non solo nella famiglia, ma pure nelle professioni. Nella società, insomma.  
Quella della Montessori è stata una presenza più che quarantennale nella cultura e nella scuola di tutto il mondo rappresentando la figura di un tipo nuovo di educatore, a metà strada tra lo scienziato, il ricercatore e il mistico cui fece da contraltare una nuova idea di bambino per un mondo nuovo.
Una pedagogista di frontiera, insomma, per la costruzione di una società alimentata dalla pace e dalla quale fossero state bandite la guerra, la violenza e tutte le altre brutture di cui si macchiava il suo secolo.
Una figura molto complessa che nella fiction televisiva potrà essere esaltata solo se collocata nella giusta prospettiva e non ridotta a figurina incasellata nella retriva cultura serale televisiva.
Il cast, ad onore del vero, è di tutto rispetto. Affiancheranno la Coltellesi, già…collaudata in tanti momenti positivi televisivi, tra gli altri, Giammarco Tognazzi, Massimo Poggio, Lisa Gastoni e Giulia Lazzaroni.
CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese