Home I lettori ci scrivono Una proposta per il rientro a scuola

Una proposta per il rientro a scuola

CONDIVIDI
  • Credion

Buonasera, ascoltando le notizie stasera per il prossimo anno.
Da docente ho avuto qualche pensiero per le scuole medie inferiori e superiori.

La nostra didattica è articolata in anno scolastico e dunque abbiamo il problema dei numeri esiste.

Icotea
Ma se noi strutturassimo il nostro lavoro in Moduli per contenuti da articolare su tempi diversi? Così da poter suddividere le classi ed usare una didattica blended a distanza ed in presenza?

Pensavo al modello americano: le classi suddivise per gruppi tipo AL -MZ dunque numero dimezzato in classe.

E i docenti che programmano e condensano i contenuti su un quadrimestre  e lavorano sui gruppi alternandosi.

Mi spiego meglio: 10 materie, 5 si svolgono interamente da settembre a gennaio e le altre 5 da febbraio a giugno, alternandosi sui due gruppi.

In tal modo i docenti e i ragazzi sono dimezzati  e con la  DAD non sarebbero neanche necessari grandi interventi solo ri-organizzazione.

Del lavoro dei docenti non più su programma annuale ma dimezzato, infatti avendo la metà  discipline il monte ore ne risulta raddoppiato sia per i ragazzi che per i docenti che comunque mantengono l’orario settimanale.

Esempio: Studenti  secondo anno superiore gruppo AL. Il GRUPPO MZ lavorerebbe nel secondo quadrimestre su Inglese.

Ore di Inglese settimanali ore 3.

Su modulo 6 ore per la metà del tempo, stesso numero di ore, verifiche formative e sommarie alla fine con l’ausilio della DAD si alternano gruppi e docenti sui giorni della settimana.

La didattica modulare forse potrebbe essere utile.
Gil Cohen