Home Alunni Valorizzazione delle eccellenze: il programma a.s. 2015/2016

Valorizzazione delle eccellenze: il programma a.s. 2015/2016

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Con la circolare 17 del 7 settembre 2015 il Miur ha diffuso il decreto ministeriale 514 del 28 luglio 2015 di definizione del programma di promozione delle eccellenze per l’a.s.2015/2016 con incentivi per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie.

Il suddetto ripartisce le risorse finanziarie finalizzate alla valorizzazione delle eccellenze tra i premi destinati agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che ottengono la votazione di 100 e lode nell’esame di Stato e i premi destinati agli studenti che conseguono risultati elevati nelle competizioni elencate nella tabella A allegata al decreto n. 514 del 2015.

ICOTEA_19_dentro articolo

Gli studenti che sono riconosciuti meritevoli possono essere inseriti, previo consenso, nell’Albo Nazionale delle Eccellenze sul sito dell’Indire.

Al termine dell’anno scolastico 2015/2016, i dirigenti scolastici e i soggetti organizzatori delle competizioni dovranno comunicare, tramite il portale SIDI del Ministero, i dati degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che sono riconosciuti meritevoli, oltre all’avvenuto rilascio del consenso da parte degli studenti per la pubblicazione nell’Albo Nazionale.

Sono assegnati premi aggiuntivi agli studenti che risultano vincitori delle competizioni internazionali indicate con asterisco nella suddetta tabella A. Nelle competizioni per gruppi è assegnato un premio unico da suddividersi tra i componenti del gruppo stesso.

Le risorse finanziarie saranno inviate alle scuole frequentate dai ragazzi meritevoli affinché provvedano alla premiazione degli studenti con uno dei seguenti incentivi:

  1. benefit e accredita menti per l’accesso a biblioteche, musei, istituti e luoghi della cultura;
  2. ammissione a tirocini formativi;
  3. partecipazione ad iniziative formative organizzate da centri scientifici nazionali con destinazione rivolta alla qualità della formazione scolastica;
  4. viaggi di istruzione e visite presso centri specialistici;
  5. benefici di tipo economico;
  6. altre forme di incentivo secondo intese e accordi stabiliti con soggetti pubblici e privati.

Gli incentivi di tipo economico corrisposti a favore degli studenti meritevoli non sono assoggettati ad alcun regime fiscale.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese