Home Didattica Alternanza scuola-lavoro per i docenti

Alternanza scuola-lavoro per i docenti

CONDIVIDI

Lombardia aerospace cluster ha messo in atto una iniziativa costituita da un mini-master di 32 ore, di cui 16 in azienda, per iniziare a costruire nuovi contenuti e nuove proposte formative, da introdurre in futuro nella scuola.

Lo scopo è pure quello di dimostrare che l’alternanza scuola-lavoro può essere un valore aggiunto non solo per gli studenti, ma anche per i docenti.

Icotea

Il progetto, avviato a dicembre e concluso lo scorso 16 marzo, ha coinvolto quattro imprese lombarde del settore (Aermacchi e AgustaWestland del gruppo Finmeccanica, Secondo Mona e Cgs) ed è stato pensato «per realizzare – spiega il Sole 24 Ore – un confronto concreto tra mondo della scuola e delle imprese e, di conseguenza, rinnovare gli insegnamenti trasferiti dai docenti ai ragazzi in aula».

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 

Tra gli obiettivi dell’iniziativa, che ha visto 23  docenti coinvolti, provenienti da 10 scuole delle provincie di Milano e di Varese, gli organizzatori hanno segnalato, in particolare, la possibilità di fare conoscere le aree e i ruoli di inserimento dei neodiplomati nelle aziende, stimolare l’interazione e lo scambio di conoscenza tra scuola e industria, condividere con i professori le nuove tendenze del sistema manifatturiero legato all’aerospazio, per tradurre queste informazioni in un’azione didattica efficace per il futuro occupazionale del territorio e per la competitività delle imprese.

L’obiettivo del corso è fornire ai docenti un inquadramento generale sul posizionamento dell’industria aerospaziale lombarda, con un focus sui profili professionali di più stretto interesse per le imprese e sulla lean production.

“Questo progetto costituisce un punto di riferimento per l’alternanza scuola-lavoro in tutti i settori industriali della Lombardia”.

I docenti hanno visitato i reparti e le aree ad elevato inserimento di diplomati, entrando nel cuore produttivo delle fabbriche aeronautiche dove si progettano e producono piattaforme per le missioni spaziali.

Occasione unica per  toccare con mano tutte le varie fasi produttiva di un’azienda. I professori hanno mostrato grande interesse: è stata un’occasione di confronto apprezzata importante