Home Attualità Atto di indirizzo, Azzolina: “Concorsi scuola a breve. Presto rinnovo del contratto”...

Atto di indirizzo, Azzolina: “Concorsi scuola a breve. Presto rinnovo del contratto” [VIDEO]

CONDIVIDI

Audizione alla Camera dei Deputati del ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina con le linee programmatiche del suo mandato. Tanti gli argomenti trattati, dal reclutamento fino al sostegno passando per la formazione.

CLICCA QUI per il video.

L’atto d’indirizzo (clicca qui per scaricare il pdf)

“Desideriamo fortemente avviare una riflessione tesa a valorizzare e a supportare il lavoro dei docenti. Sia individualmente che nella dimensione collegiale – ha sottolineato Azzolina – i docenti hanno assistito negli anni a una trasformazione di fatto del loro profilo professionale, sempre più chiamati a stare al passo con il ritmo e gli stili di apprendimento delle nuove generazioni, fino anche a svolgere funzioni educative sussidiarie rispetto alle difficoltà socio-economiche delle famiglie, inevitabilmente riverberatesi sugli studenti. Per questo motivo – ha concluso – voglio affrontare i nodi emergenti rispetto al loro status giuridico ed economico, che necessita di essere adeguato alle nuove sfide professionali e sociali cui sopra ho accennato”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Scuole chiuse per il coronavirus

“Sapete che in queste ore c’era una valutazione in corso sulla possibilità di chiudere o meno le scuole. Per il governo non è stata una decisione semplice. Abbiamo aspettato anche il parare del comitato tecnico scientifico e abbiamo deciso, prudenzialmente, visto che la situazione epidemiologica cambia velocemente, di sospendere le attività didattiche, al di fuori della zona rossa, fino al 15 marzo a partire da domani”.

Nelle zone rosse le scuole restano chiuse.

La Ministra ha poi concluso: “So che è una decisione d’impatto. Come Ministro dell’Istruzione spero che gli alunni tornino al più presto a scuola e mi impegno a far sì che il servizio pubblico essenziale, seppur a distanza, venga fornito a tutti i nostri studenti.”

CONDIVIDI