Home Disabilità Avventura olimpica per 8 ragazzi autistici del Bambino Gesù

Avventura olimpica per 8 ragazzi autistici del Bambino Gesù

CONDIVIDI
  • Credion

8 ragazzi con disturbo dello spettro autistico sono stati protagonisti del ‘Progetto Rio 2016’, l’iniziativa promossa dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma in collaborazione con Aita Onlus e Accademia Scherma Lia. I ragazzi hanno alloggiato nei pressi del villaggio olimpico e vissuto in 4 appartamenti separati insieme ai medici accompagnatori della Neuropsichiatria infantile del Bambino Gesù.

 “Si tratta di un’esperienza fortemente formativa per i ragazzi- spiegano gli accompagnatori- Tutti i giorni la loro autonomia viene costantemente stimolata. Si tratta di un’esperienze vissuta da protagonisti”.

Icotea

Un progetto che potrebbe contribuire “ad un radicale cambiamento nell’integrazione di persone con autismo all’interno del contesto sportivo. Un’iniziativa pioneristica nel suo genere e che in termini di inclusione sociale della disabilità ha dei risvolti importanti”.

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 

Il ‘Progetto Aita’ Onlus supporta le strutture specializzate in Neuropsichiatria infantile e propone iniziative ludico-sociali, così da migliorare la qualità  della vita e i percorsi terapeutici dei bimbi e delle loro famiglie. Il progetto ‘Accademia Scherma Lia’, nato dalla collaborazione di ‘Progetto Aita Onlus’ con l’unità operativa complessa di Neuropsichiatria infantile dell’Ospedale Bambino Gesù, coinvolge attualmente 15 bambini con disturbi dello spettro autistico che sono stati avviati alla pratica della scherma, insieme ad altri coetanei normotipici.