Home Attualità Bianchi: Europa come un grande concerto suonato insieme

Bianchi: Europa come un grande concerto suonato insieme

CONDIVIDI
  • Credion

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi è intervenuto nell’evento You Tube del Mi dedicato alla celebrazione della Festa dell’Europa (in occasione della ricorrenza della storica dichiarazione di Schuman del 9 maggio 1950), sulla quale nei giorni scorsi il Ministro aveva già dichiarato: “Un’occasione per riflettere, per rafforzare la consapevolezza delle studentesse e degli studenti sul tema della cittadinanza europea, intesa come appartenenza a una cultura, a valori, a una storia, a un percorso comuni”.

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook

L’intervento del Ministro

“Una grande Festa dell’Europa per ricordare che dalla pandemia possiamo uscire solo insieme, se si ritrova un’idea di Europa forte, generosa, in grado di dare a tutti noi una speranza concreta di partecipazione nella vita collettiva, nella pace e nella capacità di comprensione delle persone”.

E aggiunge: “Un’Europa che è nata in un momento difficile. Negli anni di guerra è nata l’idea di un’Europa unita. Una costruzione faticosa che a volte viene data per scontata come se fosse ovvia ma che invece deve essere una costruzione che si fortifica giorno per giorno. E questo si fa se voi ragazzi sarete in grado sempre di parlare fra di voi, di cantare insieme, di suonare insieme. In fondo questa è l’Europa: un grande concerto”.

“Il concerto è una forma interessante di espressione collettiva – conclude il Ministro – ognuno riesce ad avere un risultato solo se tutti suoniamo insieme, ecco il valore pedagogico della musica. Cantare e suonare insieme per eseguire quell’Inno alla gioia che è la nostra speranza e la nostra vocazione”.

LEGGI ANCHE