Home Attualità Bimbo precipitato a Milano, maestra a processo e c’è la testimonianza della...

Bimbo precipitato a Milano, maestra a processo e c’è la testimonianza della collega di classe

CONDIVIDI

Prosegue presso il Tribunale di Milano il processo nei confronti di una delle due insegnanti accusata della morte di un bambino di 6 anni precipitato dalla tromba delle scale. Il terribile incidente risale a due anni fa; altre due imputate sono già state processate e condannate, la collaboratrice scolastica, che aveva scelto di patteggiare e l’insegnante curricolare che aveva optato per il rito abbreviato.
In questa fase il processo è quello a carico dell’insegnante di sostegno.
Secondo quanto riporta l’Ansa l’insegnante curricolare ha testimoniato affermando: “Ho visto l’insegnante di sostegno sulla soglia della porta della classe, con di fianco il bambino. Ho pensato che ci fosse qualcuno nel corridoio, anche perché la bidella aveva sicuramente già preso servizio visto che era entrata in classe pochi minuti prima”.
La maestra, che a suo tempo era già stata condannata ad un anno, ha testimoniato nel processo a carico della collega, docente di sostegno, che era in classe con lei quella mattina.

La donna ha raccontato che il piccolo aveva già chiesto a lei, poco tempo prima, di potere andare in bagno, e che lei gli aveva però chiesto di aspettare altri dieci minuti.
Secondo il suo racconto – riferisce sempre l’Ansa – era stata la collega ad accordare al bimbo il permesso di uscire.
Anche l’insegnante di sostegno è maestra di classe – ha aggiunto ancora la testimone – non ho pensato di chiederle di accompagnare il bambino, l’ho vista sulla soglia della porta mentre gli diceva: ‘Puoi andare, tranquillo’. Poi ad un certo punto abbiamo sentito delle urla. Io sono andata in bagno a prendere il piccolo che era uscito dalla classe, ma lì non c’era, così mi sono affacciata e l’ho visto”.

Icotea