Home Archivio storico 1998-2013 Generico Carta della Cittadinanza umanitaria Europea: tra le priorità il diritto all`istruzione

Carta della Cittadinanza umanitaria Europea: tra le priorità il diritto all`istruzione

CONDIVIDI
  • Credion
Una manifestazione celebrativa dedicata al quinto anniversario della firma della Carta della Cittadinanza umanitaria Europea sottoscritta a Roma in occasione del 50° Forum dei Lions Europei: l’evento, organizzato dal Past Governatore Lions Vincenzo Mennella e curato dal Distretto 108L (Lazio, Umbria e Sardegna), si celebrerà nella capitale il 18 aprile, a partire dalle ore 10,30, nell`Auditorium della Link Campus University in via Nomentana 355.
“Con la sottoscrizione della Carta della Cittadinanza umanitaria Europea – spiegano gli organizzatori dell’evento – gli oltre 280 mila cittadini europei associati nei Club Lions si sono impegnati, come recita il primo articolo del documento, a considerare ogni cittadino europeo come portatore di doveri sociali umanitari verso le comunità in cui vive e lavora. Ognuno dei Club Lions, impegnandosi a diffondere i contenuti della Carta, si adopererà perché gli enti presenti sul territorio contribuiscano a generare il sentimento di appartenenza dei cittadini ad una comunità ‘umanitaria’ che renda i popoli capaci di autodeterminarsi liberandosi dalle dipendenze morali e dai bisogni materiali”.
In base al testo del documento sono diversi i valori che si tramutano in importanti riconoscimenti sociali, ad iniziare dal diritto all`istruzione; ma anche l`abbattimento delle barriere razziali, la parità di tutti i cittadini di fronte alle leggi locali e nazionali, il diritto alla salute e alla assistenza sociale, il diritto al lavoro e alla autodeterminazione, le pari opportunità sociali che diventano “impegno civile di tutti i cittadini da realizzarsi con comportamenti concreti e atti organizzati di sussidiarietà alle attività degli Enti Governativi preposti”.
Il Lions Club International conta in Italia oltre 40 mila associati di cui 4500 circa appartenenti al Distretto 108L di Lazio, Umbria e Sardegna. Tra le attività del Lions Club International primeggia la assistenza ai disabili della vista, l`impegno contro la fame e la povertà nei paesi meno sviluppati e la difesa dei diritti dei minori contro abusi e violenze anche attraverso la rete internet e a causa del disagio sociale delle famiglie.
Hanno garantito la loro presenza alla manifestazione del 18 aprile il sottosegretario agli affari esteri Vincenzo Scotti, in qualità di Presidente della Fondazione Link Campus e, come ospite, Sun Yuxi Ambasciatore della Repubblica Popolare di Cina. Saranno inoltre presenti delegazioni dei Distretti Lions della Bulgaria e della Slovenia.
Fine modulo