Home Concorsi Concorso scuola infanzia e primaria, tanti assenti alle prove scritte

Concorso scuola infanzia e primaria, tanti assenti alle prove scritte

CONDIVIDI
  • Credion

In data 18 novembre 2021 il Ministero dell’Istruzione ha emanato il bando riguardante il concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per i posti comuni e di sostegno della scuola dell’infanzia e primaria, con le modifiche introdotte dall’art. 59 del decreto 73 del 25 maggio 2021 al decreto 498 del 21 aprile 2021.

Date prove scritte

Icotea

Nella stessa data in cui era pubblicato il bando sulla gazzetta ufficiale, nel sito nel ministero era reso pubblico l’avviso contenente il calendario delle prove scritte distinta per insegnamento o tipologia di posto.

Dette prove hanno avuto inizio il 13 dicembre e termineranno domani, 21 dicembre.

Candidati e posti infanzia

Il concorso per la scuola dell’infanzia ha registrato 33.246 candidati per posti comuni e 3.059 candidati per i posti di sostegno per un numero di posti pari a 912 per i posti comuni e 1014 per i posti di sostegno.

Candidati e posti primaria

Il concorso per la scuola primaria ha registrato 64.136 candidati per posti comuni e 6.719 candidati per i posti di sostegno, per un numero di posti pari a 5.014 per i posti comuni e 5.833 per i posti di sostegno.

I presenti alle prove

Non possiamo ancora dire il numero complessivo dei partecipanti, ma riteniamo che molti non si siano presentati, addirittura in una classe si è registrato una sola presenza, non solo per le limitazioni previste dal bando per chi fosse affetto da COVID 19 o per chi avesse sintomi che lasciassero presagire la presenza del virus, ma anche per:

  • Il poco tempo a disposizione per affrontare la prova scritta, solamente 24 giorni dal 18 novembre data di pubblicazione del bando al 13 dicembre data d’inizio delle prove.
  • L’eccessiva distanza della sede assegnata per la prova e il luogo di residenza.
  • La possibilità di partecipare al concorso straordinario con tre anni di servizio.
  • La scelta di partecipare al prossimo concorso che secondo le previsioni dovrebbe essere svolto annualmente.