Home Concorsi Concorso straordinario, ai vincitori sarà riconosciuta la decorrenza giuridica del contratto dal...

Concorso straordinario, ai vincitori sarà riconosciuta la decorrenza giuridica del contratto dal 1° settembre 2020

CONDIVIDI
  • Credion

Con decreto 510 del 23 aprile 2020 è stato bandito un concorso straordinario per titoli ed esami per l’immissione in ruolo del personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno.

La procedura di detto concorso, la cui domanda è stata presentata nel mese di luglio dagli aventi titolo, ancora, per effetto del Covid 19, non è stata portata a termine.

In considerazione del parere favorevole espresso dal Cts, con il quale ha autorizzato le ultime prove rimaste in sospeso, la procedura dovrebbe concludersi il 19 febbraio del 2021.

Il concorso straordinario è stato bandito a livello nazionale, ma organizzato su base regionale o interregionale, e ha visto la partecipazione esclusiva di tutti i docenti che dall’anno scolastico 2008/2009 all’anno scolastico 2019/2020 hanno svolto, sia su posto comune sia su posto di sostegno, almeno tre anni di servizio.

Di detti tre anni almeno uno deve essere svolto nella classe di concorso o nella tipologia di posto (comune o sostegno) per il quale si è presentato domanda di partecipazione.

Per i vincitori che rientrano nel numero dei posti liberi e vacanti al 1° settembre 2020, anche se immessi in ruolo nell’anno scolastico 2020/2021, secondo quando previsto dall’art. 2, è riconosciuta la decorrenza giuridica del rapporto di lavoro dal 1° settembre 2020.

TUTTO SUL CONCORSO STRAORDINARIO