Home Concorsi Concorso straordinario bis. Procedura assegnazione sedi

Concorso straordinario bis. Procedura assegnazione sedi

CONDIVIDI

Con la pubblicazione delle graduatorie per le singole classi di concorso, si completa la procedura selettiva prevista dal bando; in rapporto ai posti liberi e disponibili gli Uffici Scolatici Regionali procedono alla nomina a tempo determinato dei docenti collocati in posizione utile nelle relative graduatorie.

Procedura conferimento incarico

Gli incarichi a tempo determinato saranno proposti ai candidati, secondo la procedura informatizzata predisposta dal Ministero, in base alle preferenze indicate dai candidati in modalità telematica, attraverso le istanze on line POLIS sempre con il possesso delle credenziali SPID o con un’utenza valida per l’accesso ai servizi nell’area del Ministero. Le domande presentate diversamente non saranno prese in considerazione.

Icotea

Scelta delle sedi

Gli Uffici Scolastici Regionali, in quanto responsabili della procedura concorsuale, avranno cura di indicare i posti liberi e disponibili per singola istituzione e classe di concorso al fine di dare a ogni candidato la possibilità di indicare la sede più congeniale alle personali esigenze.

Assegnazione sede

 Sulla base delle sedi scelte dai singoli candidati e dalla loro individuale posizione in graduatoria, gli Uffici Scolastici Regionali assegnano i candidati alle singole scuole.

Accettazione sede

I candidati assegnati a una determinata sede richiesta devono accettare la destinazione, nel caso di rinuncia della nomina, decadranno dalla graduatoria e conseguentemente dal diritto alla nomina nelle altre sedi richieste. 

Mancata scelta e accettazione delle sedi

I candidati che non dovessero presentare la domanda per la scelta delle sedi, saranno assegnati in una di quelle libere e disponibili d’ufficio solo dopo aver soddisfatto le richieste dei candidati che hanno presentato regolare domanda. La mancata accettazione comporta la decadenza dalla graduatoria.