Home I lettori ci scrivono Concorso straordinario: tra ritardi e disparità

Concorso straordinario: tra ritardi e disparità

CONDIVIDI
  • Credion

Siamo un gruppo di docenti toscani risultati idonei al concorso straordinario bandito con D.D. 510/2020 per la classe di concorso AA24 (lingua e cultura francese negli istituti secondari di secondo grado) nelle regioni Toscana, Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche. L’USR Lazio è l’ufficio designato come responsabile della procedura per la nostra classe di concorso.

Abbiamo sostenuto l’unica prova scritta prevista in data 28/10/2020, ciascuno nella sede assegnata. La commissione di valutazione del concorso era stata regolarmente nominata con DDG 1210 del 21/10/2020, e variata nella sua composizione in data 2/03/2021 con DDG 83/2021.

Per mesi non abbiamo avuto nessuna informazione sull’esito della procedura concorsuale, che è proseguita per altre classi di concorso nel mese di febbraio dopo la sospensione a inizio novembre a causa del peggioramento della situazione sanitaria. Nei mesi di maggio e giugno sono stati pubblicati la maggior parte dei risultati della prova scritta, sia di quelle svolte in autunno sia di quelle svolte nel mese di febbraio, comprese numerose classi di concorso la cui prova era stata sostenuta da un numero ben maggiore di candidati.

La pubblicazione dei nostri esiti, quelli della classe di concorso AA24, risale al 19 luglio, ben 8 mesi e mezzo dopo l’espletamento della prova. Il numero totale di vincitori, a fronte di 152 candidati, è risultato di 78. La comunicazione di tali esiti è stata accompagnata dalla richiesta di invio dei titoli valutabili, entro 15 giorni, per i quali si rendeva necessaria una verifica da parte dell’ufficio competente. Occorre precisare che, in quanto docenti in servizio a tempo determinato nella scuola statale, i suddetti titoli erano già stati verificati e convalidati prima del nostro inserimento nell’Anagrafe docenti, in base a quanto disposto dal comma 8 art. 8 dell’OM 60/2020.

Nei primi giorni di agosto, mentre le operazioni di nomina in ruolo dei vincitori del concorso discipline STEM e del concorso straordinario a cui noi abbiamo partecipato volgono al termine – cioè i nostri colleghi ricevono una mail dal sistema informatico del Ministero con cui vengono assegnati alla scuola con la quale stipuleranno un contratto a tempo indeterminato dal 1° settembre 2021 – ci giungono da sindacati, stampa specializzata e URP del Ministero notizie poco rassicuranti sul nostro futuro professionale. Infatti, è *molto probabile* che *a fine* agosto venga sospesa ogni procedura di immissione in ruolo da graduatorie di merito concorsuali per poi procedere al conferimento delle supplenze annuali. Ciò potrebbe significare che per cause indipendenti dalla nostra volontà saremo immessi in ruolo solo a partire dall’anno scolastico 2022/2023 senza nessun diritto all’accantonamento dei posti.

Si fa presente che in Toscana tale situazione avrà conseguenze importanti: a differenza della regione Lazio, in cui *è stata scorsa* la GM 2018 per l’assegnazione di posti nella classe di concorso AA24, in Toscana sia le GM 2016 e 2018 che le GaE risultano esaurite. Pertanto, la non assunzione dei docenti vincitori di concorso straordinario 2020 implicherà l’impossibilità di coprire il contingente autorizzato e accentuerà lo stato di precarietà per un ulteriore anno scolastico.

Il ritardo nella pubblicazione della suddetta graduatoria ha causato, ad oggi, situazioni di disparità nell’intero territorio nazionale in quanto colleghi che hanno partecipato alla stessa procedura concorsuale per la stessa classe di concorso, ma gestita *da altri Uffici Scolastici Regionali*, si vedono già assegnatari di sede mentre noi siamo ancora in attesa della graduatoria definitiva e ci vediamo negate l’immissione in ruolo e *- in alcune province -* il passaggio in prima fascia delle GPS.

*Infine,* i vari UST delle regioni che aspettano la graduatoria hanno avviato le operazioni di assunzioni normate dal DL 73/2021 art 59 comma 4 rendendo disponibili i posti che sarebbero dovuti essere  di diritto assegnati ai vincitori del concorso di cui sopra.

Tenendo presente che nel mese di ottobre, in piena emergenza sanitaria, ci è stato chiesto di spostarci in ragione di una impellente necessità di reclutamento docenti e di stabilizzazione nel mese di settembre, ci sembra lecito chiedere maggiore trasparenza e chiarezza in merito alla procedura e alle tempistiche della nostra immissione in ruolo.

I docenti idonei della procedura concorsuale straordinaria 2020 per la cdc AA24 Toscana