Home Attualità Coronavirus e scuole chiuse: tre scenari per il rientro

Coronavirus e scuole chiuse: tre scenari per il rientro

CONDIVIDI
webaccademia 2020

L’emergenza coronavirus continua e le misure promulgate dal governo, nella notte tra sabato 7 e domenica 8, hanno reso la situazione particolarmente complessa anche per la scuola.

Mercoledì 4, non senza polemiche, il governo ha sospeso l’attività didattica fino al 15 marzo, ma già qualche giorno fa sembrava chiaro che lo stop potesse essere prolungato, almeno di altre due settimane.

Secondo quanto segnala La Repubblica, il rientro a scuola potrebbe essere posticipato, non solo in Lombardia e nelle 14 province, al 6 aprile (lunedì). Dunque più di un mese lontano da scuole per studenti e personale scolastico. La misura potrebbe essere ufficializzata mercoledì prossimo.

ICOTEA_19_dentro articolo

In realtà lo stop potrebbe essere perfino più lungo.

I tecnici del Miur stanno ipotizzando diversi scenari e navigano a vista considerato anche l’imprevedibilità dell’evoluzione dell’emergenza sanitaria.

Con le vacanze pasquali nel mezzo, il secondo scenario riporterebbe gli studenti a scuola mercoledì 15 aprile. Al Miur, però, non escludono nemmeno il terzo scenario, probabilmente, quello più estremo: il ritorno in classe a maggio, il 4 precisamente, due mesi dopo dalla prima misura prevista dal governo.

Le lezioni, però, non si fermano e sono già tante le scuole che stanno attivando la didattica a distanza per non permettere agli studenti di perdere giorni di lezioni e soprattutto per continuare a svolgere il programma.

Didattica all’aria aperta contro il coronavirus

Didattica a distanza, l’esperienza di una scuola di Paternò (Catania)

Didattica a distanza, l’esperienza di un Comprensivo di Siracusa

Didattica a distanza, gli alunni riescono a seguirla? L’esperienza di una scuola toscana

Partecipa al webinar dedicato alla didattica a distanza.
Metti MI PIACE alla pagina Facebook di Tecnica della Scuola Formazione e segui la Diretta

CORONAVIRUS – TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese