Home Attualità Coronavirus, sempre più gite scolastiche annullate. Giannelli (Anp): il ministero dia precise...

Coronavirus, sempre più gite scolastiche annullate. Giannelli (Anp): il ministero dia precise indicazioni

CONDIVIDI

C’è apprensione tra gli studenti, le famiglie e il personale della scuola dopo la notizia di alcuni  contagiati di Coronavirus in Italia, tra cui un’insegnante, e di due vittime. Anche per la successiva sospensione delle lezioni e chiusura dei locali pubblici, a tutela della cittadinanza, disposte prima dal sindaco di Codogno, poi da quelli di Casalpusterlengo e Castiglione e ancora da altri primi cittadini anche di altre Regioni.

Dopo l’appello al ministero della Salute, perché invii chiare indicazioni di comportamento specifiche per le scuole, i dirigenti scolastici si rivolgono alla comunità scolastica perché ritengono che è assolutamente necessario affrontare con calma e lucidità l’emergenza provocata dal Coronavirus.

Giannelli (Anp): seguire le norme di profilassi

Secondo il presidente dell’Anp, Antonello Giannelli, “le autorità sanitarie stanno lavorando con competenza e serietà ed è pertanto necessario osservarne con scrupolo le indicazioni. Dobbiamo prevenire qualsiasi forma di panico e continuare a seguire le norme di profilassi diffuse dal ministero della Salute”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Attenzione dal ministero dell’Istruzione

Giannelli ricorda che “le aree interessate ieri dal contagio sono già state prontamente isolate. Chiediamo che il ministero dell’istruzione segua con la massima attenzione tutti gli sviluppi dell’emergenza e che, in caso di necessità, dirami tempestivamente chiare direttive alle scuole”.

“Così come chiediamo che fornisca precise indicazioni in relazione allo svolgimento dei viaggi di istruzione”.

I timori nell’organizzare le gite

A questo proposito, abbiamo già scritto che le scuole, come tutti i luoghi aperti ad un alto numero di persone, sono del resto, almeno potenzialmente, più esposte ai contagi.

In alcuni istituti, la paura del Coronavirus ha indotto i dirigenti scolastici a sospendere le gite che avrebbero dovuto svolgersi in primavera.

In base a quanto scrive l’Ansa, la preside del Liceo scientifico “Enrico Fermi” nell’agrigentino, Giusy Diliberto, ha bloccato l’organizzazione di un viaggio d’istruzione che gli studenti di quinto anno avrebbero dovuto effettuare in Polonia.

Sospesa anche un’altra gita a Roma. “Mi sono giunte diverse telefonate di genitori molto preoccupati – afferma la Diliberto – perché la situazione, in effetti, è tuttora incerta, e allora abbiamo deciso di rimandare il tutto, in attesa dell’evolversi degli eventi e di notizie che siano più rassicuranti, che garantiscano al meglio la sicurezza di tutti”.

Le gite scolastiche in programma per la prossima primavera sono state sospese, per lo stesso motivo, anche dalla dirigente del Primo Circolo didattico “Giovanni XXIII” e della scuola media “Inveges” Gabriella Scaturro a Sciacca. “Le informazioni contenute nelle circolari che ci sono arrivate dal ministero della Salute sono didascaliche, e al momento tutte le notizie sulla diffusione del virus sono improntate sui dubbi.

A quanto risulta, il numero di defezioni e di rinunce a gite scolastiche già programmate è in crescita.

Le info su come comportarsi

Giannelli ricorda che “che tutte le informazioni per ridurre ed evitare possibili contagi sono reperibili sui siti della Federazione nazionale dei medici di base, della Società italiana di pediatria, del Ministero della salute e della Organizzazione mondiale della sanità”.

Il leader dell’Anp ribadisce, infine, “l’appello perché tutti si comportino responsabilmente e perché si lasci fare ai medici e alle autorità sanitarie competenti il loro lavoro”.