Home Didattica Cos’è la didattica per scenari? Questo e altro nel seminario di Avanguardie...

Cos’è la didattica per scenari? Questo e altro nel seminario di Avanguardie Educative

CONDIVIDI
  • Credion

Il Movimento delle Avanguardie Educative da sempre progetta, mette in atto, diffonde e condivide buone pratiche, a sostegno dei processi di innovazione del nostro sistema scolastico.

Giorno 21 maggio si terrà, in modalità on line, il seminario nazionale della Rete di Avanguardie Educative.
L’incontro è organizzato da questa Istituzione, I.T.E. “V. De Fazio” di Lamezia Terme, scuola Polo per le Avanguardie Educative. 

L’incontro seguirà il seguente orario: dalle ore 10.00 alle ore 11.30 in sessione plenaria e dalle ore 15.00 alle ore 17.30 in forma seminariale.

Chi può partecipare? 

L’Invito è rivolto a Dirigenti e docenti a cui verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Le iscrizioni potranno effettuarsi entro il 15 c.m., utilizzando il form (come da Programma allegato).

SCARICA IL PDF CON IL PROGRAMMA

Sessione plenaria ore 10.00-11.30

Ore 10.00- 10.10 Accoglienza e presentazione dei lavori dott.ssa Simona Blandino Dirigente Scolastico ITE “V. De Fazio”, Lamezia Terme (CZ

Ore 10.10-10.15 Video Avanguardie Educative

Ore 10.15-10.35 dott.ssa Elisabetta Mughini Referente scientifico “Avanguardie Educative” e Dirigente di Ricerca INDIRE “Il movimento di Avanguardie Educative e l’esperienza con le scuole italiane”

Ore 10.35-10.55 dott. Domenico Servello Dirigente ITT “G. Malafarina”, Soverato (CZ) “Il ruolo del Dirigente scolastico durante la pandemia”

Ore 10.55-11.15 dott. Antonello Giannelli Presidente ANP “Come ri-costruire la scuola dopo l’emergenza Covid”

Ore 11.15-11.25 dott.ssa Simona Blandino dirigente ITE “V. De Fazio” Lamezia Terme “La mia scuola con Avanguardie Educative”

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook

Seminari ore 15.00-17.30

“Oltre le discipline”: metodologia didattica che mira a superare la rigidità e la frammentarietà delle discipline potenziando lo sviluppo cognitivo, affettivo, relazionale e valoriale. Prof.ssa Elisabetta Maiuolo docente ITE “V. De Fazio”, Lamezia Terme, Prof.ssa Laura Nangano, docente Liceo linguistico “Cassarà”, Palermo

“Didattica per scenari”: metodologia che si prefigge di sviluppare competenze trasversali negli studenti, apprendimento autonomo, pensiero critico, problem solving, riflessione sul mondo reale, competenze digitali. Prof.ssa Rita Anania, prof.ssa Elisabetta Sestito docenti ITE “V. De Fazio”, Lamezia Terme

“Uso flessibile del Tempo”: riorganizzare il tempo scuola per supportare l’apprendimento, la centralità dello studente, l’inclusione e la personalizzazione dei percorsi. Prof.ssa Francesca Sdanganelli, docente ITE “V. De Fazio”, Lamezia Terme.

“Voicebooks-L’innovazione nell’ascolto in lingua straniera”: innovativo strumento di supporto all’insegnamento dell’inglese basato sull’ascolto interattivo della lingua parlata. Prof. Anthony Green lettore presso l’Università di Bari, Domenico Bracciodieta, docente Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, Cassano delle Murge

“MLTV-Rendere visibili pensiero e apprendimento”: valorizzare sia le conoscenze, le abilità e le competenze di tipo disciplinare che lo sviluppo del pensiero nelle diverse declinazioni: critico, creativo, logico-matematico, riflessivo, decisionale, sistemico. Prof.ssa Raffaella Tomasini, prof. Santino Bandiziol, prof.ssa Sara Ciganotto, prof.ssa Carla Visentini, docenti ISIS “Malignani” Udine; prof. Roberto Castaldo, prof.ssa Beatrice Natale, docenti ISIS “Europa”, Pomigliano d’Arco

LEGGI ANCHE