Home Attualità Covid a scuola, più vicino l’accordo tra Ministero e sindacati sulla sicurezza

Covid a scuola, più vicino l’accordo tra Ministero e sindacati sulla sicurezza

CONDIVIDI
  • Credion

Dopo la fumata nera di ieri, dove le posizioni tra sindacati della scuola e Ministero dell’Istruzione erano molto lontane, si profila, nelle prossime ore, un probabile accordo sul protocollo della sicurezza nelle scuole contro il Covid.

La base dell’accordo

Nonostante la base di un possibile accordo era molto lontana fino ad ieri, oggi sono stati superati alcuni punti ostativi sul protocollo di sicurezza da applicare nelle scuole per l’anno scolastico 2021/2022. Il Ministero dell’Istruzione si impegna a fare sinergia con il Ministero della Salute per garantire una corsia preferenziale per la vaccinazione del personale scolastico. Nella bozza presentata ai sindacati nelle giornata di oggi, ci sarebbe scritto che il Ministero della Salute “assicura un costante rapporto con le istituzioni scolastiche finalizzato anche alle procedure di tampone preventivo e di contact tracing in caso di possibile contagio“.

Icotea

Tamponi ai docenti, paga la scuola

Nell’accordo sulla sicurezza anti covid nelle scuole, c’è scritto anche che le scuole utilizzeranno le risorse economiche straordinarie per l’emergenza sanitaria per sostenere il costo necessario ad effettuare i tamponi diagnostici per il personale scolastico che non vuole vaccinarsi. Questo punto, in particolare, è stato accolto favorevolmente dai sindacati.

Situazione di standby

Nella serata del 13 agosto, ancora alle 22:30, l’accordo probabile è in una situazione di attesa che potrebbe sbloccarsi da un momento all’altro. Il Ministero potrebbe riprendere, già nei prossimi minuti, la conclusione della trattavia e concludere positivamente questo accordo. Al peggio il tutto potrebbe essere rinviato a domani oppure a dopo Ferragosto. Sulla importante questione vi terremo aggiornati.