Home Politica scolastica Decreto sostegni bis: il 9 giugno scendono in piazza i sindacati

Decreto sostegni bis: il 9 giugno scendono in piazza i sindacati

CONDIVIDI
  • Credion

I sindacati non ci stanno e protestano per il metodo del Governo che il 20 maggio scorso ha sottoscritto un Patto sulla scuola e nella stessa serata ha approvato un decreto legge in palese contraddizione con il Patto stesso.
“Quando abbiamo firmato il Patto – dicono in sostanza i sindacati – il Governo ci aveva garantito che sui problemi aperti si sarebbe deciso insieme attraverso confronti su temi specifici. E invece neppure 24 ore dopo siamo stati messi di fronte a scelte unilaterali”.
Per la verità per giovedì 3 giugno alle ore 10 i rappresentanti delle Confederazioni e delle Organizzazioni sindacali del comparto sono convocati presso il Ministero per l’attivazione del tavolo dedicato ai temi della formazione iniziale, del reclutamento e della formazione continua.
Ma questo ai sindacati non basta perché si tratta solamente di uno dei tanti temi sul tappeto.
Si spiega così la decisione di promuovere una manifestazione nazionale per il 9 giugno nel corso della quale sarà presentata al Governo una vera e propria “piattaforma” relativa alle modifiche da apportare al Decreto 73 in sede di conversione in legge.
Questi i punti del manifesto sindacale:

  • stabilizzazione di tutti i precari sia abilitati e specializzati sia con 3 anni di servizio
  • stabilizzazione dei DSGA facenti funzione con 3 anni di servizio
  • superamento dei blocchi sulla mobilità del personale
  • rafforzamento degli organici del personale docente, educativo ed ATA a partire dalla conferma dell’organico Covid
  • riduzione del numero massimo di alunni per classe
  • consentire la partecipazione a un nuovo concorso anche in caso di mancato superamento del precedente.

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook