Home Archivio storico 1998-2013 Ordinamento Deutschland über alles: in Germania l’istruzione è gratis, ma anche il resto...

Deutschland über alles: in Germania l’istruzione è gratis, ma anche il resto dell’ordinamento è altro.

CONDIVIDI
  • Credion

Le Waldorfschulen sono scuole “alternative” e rappresentano in Germania la più ampia rete di scuole private della nazione perché hanno numerosi aspetti in comune con le scuole Montessori e normalmente offrono un’istruzione che va dalla scuola materna ai primi anni di scuola media. Sarebbero quindi scuole con un progetto didattico diverso rispetto alle altre e ciò giustifica la retta che varia da un minimo di 800 euro annui fino anche a 2.000 o 3.000 euro.
Discorso a parte meritano le scuole religiose, racconta il quotidiano di ispirazione cattolica l’Avvenire, in particolare quelle cattoliche, presenti in tutta la Germania e sovvenzionate dallo Stato.
Ogni contribuente residente in Germania può decidere se devolvere una minima parte delle sue tasse alle Chiese cattolica ed evangelica, che a loro volta investono il denaro anche nella realizzazione di scuole elementari e superiori ma anche di molti asili nido e scuole materne.
Le scuole cattoliche hanno i medesimi costi di quelle statali, ossia in alcuni Länder sono gratuite, in altri invece si paga una retta in base al reddito.
“La nostra scuola viene finanziata completamente dallo Stato, dal Land del Nord Reno Westafalia, come tutte le scuole statali ed è completamente gratuita”, sottolinea la direttrice della Grundschule (scuola materna) Marienschule di Colonia. Questo sistema è il più diffuso e riguarda praticamente tutte le scuole cattoliche elementari e superiori della Germania.
“I genitori degli alunni non pagano alcune retta e gli insegnanti sono pagati completamente dallo Stato», prosegue la direttrice della Marienschule.
In molte scuole cattoliche la richiesta supera l’offerta poiché in Germania hanno la fama di essere più valide delle scuole pubbliche e di quelle private. Non è necessario che una famiglia appartenga a un particolare credo religioso affinché i figli frequentino tali scuole.
Difficile stabilire il numero esatto delle scuole paritarie e cattoliche in tutto il territorio federale poiché la gestione della scuola e dell’Università è materia gestita autonomamente dai singoli Länder. Nel Nord Reno Westfalia, il più popoloso con circa 20 milioni di abitanti, le scuole paritarie sono circa il 30%. Nel Münsterland, l’area più cattolica della Germania, le scuole cattoliche in totale sono quasi il 70%; in tutta la Germania sono circa il 20%. Nell’anno scolastico 2011/12 circa 480.000 studenti hanno studiato nelle scuole cattoliche ed evangeliche tedesche.
Tuttavia, aggiungiamo noi, l’ordinamento delle scuole tedesche è assai differente dal nostro, soprattutto in fase di reclutamento dei docenti e del loro aggiornamento, compresi i compensi che sono molto alti, mentre ogni ordinamento scolastico è affidato alle singole regioni, i famosi Länder. Questo fra l’altro consente una maggiore autonomia, mentre le prescrizioni generali sono appannaggio dello Stato. In Germania fra l’altro il dirigente scolastico, dopo avere seguito corsi particolari e assunto compiti di gestione della istituzione, è eletto dal collegio dei docenti, ma continua pure, per metà del suo orario di lavoro, a fare l’insegnante. Se dunque in Italia si trovano tante difficoltà per finanziare e dare maggiore fiducia alle scuole paritarie, senza dimenticare che i diplomifici sono temi di stretta pertinenza e implementazione italiana, ciò è dovuto a un ordinamento complessivo che fa acqua da tutte le parti.