Home I lettori ci scrivono Didattica a distanza, FIRST: per gli alunni con disabilità servono indicazioni specifiche

Didattica a distanza, FIRST: per gli alunni con disabilità servono indicazioni specifiche

CONDIVIDI

La FIRST comunica che in data 23.03.2020, ha richiesto alla Ministra Lucia Azzolina e ai Capi Dipartimento dott. Bruschi e dott.ssa Boda, ciascuno secondo le proprie competenze, l’adozione di una circolare urgente in relazione all’acquisto di tablet o computur da parte delle scuole da consegnare a tutti quegli alunni con disabilità che non  ne sono in possesso, che rischiano di essere completamente emarginati dalla didattica a distanza.

Infatti, la FIRST, ha attenzionato la circostanza come la circolare del MIUR del 17.03.2020, a firma del Dott. Bruschi, appare, in modo palese, in contrasto con le disposizioni indicate nell’art. 120, del DL n. 18, del 18.03.2020, tale da potere creare una situazione nei territori di stallo nell’urgente acquisizione del detto materiale informatico.

Pertanto, la FIRST, ha richiesto una circolare urgente al MIUR, che fornisca delle indicazioni specifiche e dettagliate agli Istituti Scolastici in ordine alla celere e corretta procedura da seguire per la consegna dei tablet e/o computer a tutti gli alunni con disabilità che ne hanno bisogno.

ICOTEA_19_dentro articolo

La FIRST, ha inoltre richiesto che nella circolare sia stabilito se le scuole, nelle more dell’adozione del decreto di riparto, indicato nel citato art. 120, possono o sono obbligate ad anticipare dal proprio bilancio, se sussistono  risorse disponibili, le somme necessarie per l’acquisto dei detti materiali con procedure d’urgenza.

La FIRST rammenta che pur comprendendo e apprezzando gli sforzi che si stanno facendo in relazione alla didattica a distanza, soprattutto per quanto concerne l’acquisizione di materiale necessario per gli alunni con disabilità, espone, però, che gli alunni con disabilità che non sono muniti di tablet o computer di fatto sono tagliati fuori dalla didattica a distanza e in condizioni di emarginazione rispetto agli altri, non potendosi immaginare una didattica realizzata con l’uso di un semplice smartphone.

La FIRST, a tale fine, attenziona a tutte le famiglie il loro diritto a richiedere, con urgenza e con richiesta formale a mezzo mail o altri sistemi equipollenti,  alla propria scuola l’uso di tali strumenti, qualora non in possesso, al fine di consentire alle scuole una rapido  reperimento dei tablet o computer.

Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela diritti delle persone con disabilità