Home Attualità Concorsi ordinari e straordinari, facciamo il punto della situazione – Rivedi la...

Concorsi ordinari e straordinari, facciamo il punto della situazione – Rivedi la diretta

CONDIVIDI
  • Credion

Sono tanti i concorsi banditi, in via di espletamento e che dovranno essere banditi per avere l’opportunità, per centinaia di migliaia di aspiranti docenti, per salire in cattedra. A proposito di concorsi ordinari e straordinari, questo il punto della situazione.

Su questo verterà l’appuntamento odierno della Tecnica della Scuola live alle ore 16. I nostri esperti di normativa scolastica Lucio Ficara e Salvatore Pappalardo e di diritto scolastico avv. Dino Caudullo parleranno dei concorsi ordinari e straordinari, con tutte le informazioni utili per chi potrà partecipare. I lettori, potranno partecipare alla diretta, postando le proprie domande sui canali social Facebook e Youtube. Conduce la diretta Daniele Di Frangia.

Icotea

Concorso straordinario abilitante

Il concorso straordinario abilitante era stato bandito con il DD 497 del 21 aprile 2020 e con una disposizione integrativa e proroga dei termini di scadenza nel decreto dipartimentale 748 dell’1 luglio 2020 per consentire la partecipazione con riserva agli aspiranti ITP che non avevano ancora sostenuto l’esame di Stato 2019/2020. La proroga dei tempi di scadenza della domanda, con il DD 748/2020, passò dalle ore 23:59 del 3 luglio alle ore 23:59 del 15 luglio 2020.

I partecipanti a quel bando, ancora attendono di sapere quando si svolgerà il suddetto concorso straordinario per conseguire l’abilitazione all’insegnamento. Tale procedura straordinaria, per esami, finalizzata all’accesso ai percorsi di abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune, resta molto attesa sia da docenti già di ruolo che da docenti inseriti nelle GPS.

Tale prova avrebbe dovuto svolgersi con un test computer based della durata di 60 minuti. Il candidato avrebbe dovuto rispondere a 40 quesiti a risposta multipla sulle competenze disciplinari riferite alla classe di concorso scelta e altri 20 quesiti sulle competenze competenze didattico/metodologiche. Con un risultato di 42 punti, ovvero con 42 risposte esatte, il candidato avrebbe superato la prova.

Concorso ordinario infanzia e primaria

In prima istanza era stato bandito con il DD 498 del 21 aprile 2020 ma ancora non espletato. Ai sensi dell’art.59 del decreto legge 73 il bando del concorso ordinario infanzia e primaria è stato modificato, eliminando la prova preselettiva e inserendo una prova scritta computer based costituita da 50 quesiti a risposta multipla da svolgere in 100 minuti.

I 50 questiti sono divisi in 40 sulle discipline per la scuola primaria e sui campi d’esperienza per la scuola dell’infanzia, 5 quesiti d’informatica e altri 5 d’inglese. Per essere ammesso a sostenere la successiva prova orale è necessario acquisire un punteggio minimo di 70 punti su 100.

Tale concorso dovrebbe essere espletato entro l’anno scolastico 2021/2022 e le graduatorie dovrebbero essere rese pubbliche nella primavera 2022.

Concorso ordinario scuola secondaria

Questo concorso ordinario era stato bandito dal Decreto Ministeriale 201 del 20 aprile 2020, ma anche questo concorso è stao modificato dall’art.59 del decreto legge sostegni bis, eliminando la fase preselettiva e facendo svolgere la prova scritta in modalità computer based. Una parte di tale concorso, per le discipline STEM, è stata già espletata e alcuni docenti che lo hanno superato sono entrati già in ruolo nell’anno scolastico 2021/2022.

Anche questo concorso dovrebbe partire entro il 2021 con le prove computer based con 50 quesiti da rispondere in 100 minuti, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulla disciplina della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, nonche’ sull’informatica e sulla lingua inglese. Supera la prova e svolge l’orale chi consegue almento 70 punti su 100. Dopo la prova orale ci sarà la valutazione titoli e l’istituzione della graduatoria sulla base del risultato delle prove e dei titoli.

Concorso straordinario 2021

Il nuovo concorso straordinario che dovrà essere bandito entro il 31 dicembre 2021, si tratta di un concorso riservato ai docenti non entrati in ruolo nell’anno scolastico 2021/2022, che abbiano svolto un servizio nella scuola statale di almeno tre annualità anche non consecutive negli ultimi cinque anni scolastici. Di questi tre anni, uno deve essere specifico nella classe di concorso per cui si concorre. I posti banditi per il concorso straordinario 2021 sono quelli residuati dalle immissioni in ruolo 2021/2022. I posti rimasti disponibili dopo le immissioni in ruolo dalla prima fascia GPS e dai relativi elenchi aggiuntivi sono 53.048, prevalentemente alla scuola secondaria di I e II grado.